Sequestrato peschereccio italiano in Libia

peschereccio_motopesca_siciliaIl peschereccio di Mazara del Vallo ‘Airone’ è stato sequestrato da una motovedetta di militari di Tripoli. Ne dà notizia Giovanni Tumbiolo, presidente del distretto per la pesca Cosvap. A bordo del peschereccio Airone” ci sono 7 marinai (3 siciliani e 4 tunisini). Il sequestro sarebbe avvenuto intorno alle 3.30 di stanotte a 30 miglia dalla costa libica. Il comandante del peschereccio della Maran snc è Alberto Figuccia. Il natante, sul quale è salito un militare libico, sarebbe diretto a Misurata.  Tumbiolo spiega di aver già contattato il ministro dell’Agricoltura e pesca libico, Abdul Munam Dugman. “Lo stato di allerta – osserva – è massimo da quando l’ambasciata italiana è stata chiusa. Siamo preoccupati ma al contempo fiduciosi poiché il popolo libico è stato sempre vicino ai siciliani”. Il peschereccio è della Maran snc. Il comandante è Alberto Figuccia. Il natante, sul quale è salito un militare libico, secondo le prime frammentarie notizie sarebbe diretto verso il porto di Misurata.