Anche a Sant’Ilario dello Jonio arriva il servizio di raccolta porta a porta

IMG_2554Anche il Comune di Sant’Ilario dello Jonio volta pagina. Mercoledì 1 aprile presso i locali del plesso scolastico “F. Sorano e Maresca” di via Strada Vecchia, l’amministrazione comunale ha presentato alle famiglie, ai cittadini intervenuti ed ai quasi cento alunni della scuola primaria e secondaria di primo livello, il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti differenziati ed indifferenzati. All’incontro pubblico hanno presenziato il sindaco Pasquale Brizzi, l’assessore all’urbanistica e l’Ambiente Giuseppe Monteleone, l’assessore al bilancio Vincenzo d’Agostino ed il capogruppo in consiglio comunale Antonio Carneri oltre ai rappresentanti di Ased srl, società aggiudicataria dell’affidamento temporaneo del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani differenziati e indifferenziati, il responsabile commerciale dott. Gabriele Familiari ed il dott. Salvatore Verduci responsabile della comunicazione. “Oggi – ha esordito il sindaco Brizzi – è un giorno importante per gli abitanti di Sant’Ilario, è il momento di fare un salto di qualità, di abbandonare le vecchie abitudine ed aprire la porta al nuovo sistema di raccolta differenziata”. Brizzi e successivamente anche l’assessore Monteleone hanno illustrato agli intervenuti tutti i vantaggi che porterà con sé il nuovo servizio di raccolta “porta a porta”, sottolineando l’importanza che rivestirà la scuola nell’educare a comportamenti sempre più virtuosi e rispettosi dell’ambiente, soffermandosi sul ruolo dei bambini, che saranno i portatori privilegiati del nuovo messaggio ambientalista direttamente all’interno della famiglia.

IMG_2580I due rappresentanti della società melitese, oltre a portare i saluti dell’amministratore unico Rosario Azzarà, hanno fornito chiarimenti tecnici sulle nuove attrezzature­, fornite e distribuite a domicilio a tutte le utenze dall’amministrazione comunale, che saranno impiegate per la raccolta differenziata delle cinque frazioni merceologiche (carta, multimateriale, vetro, organico ed indifferenziato) e sulle modalità di svolgimento del servizio, oltre ad effettuare una vera e propria dimostrazione pratica di differenziazione dei materiali. Con l’aggiudicazione, anche se temporanea, della raccolta dei rifiuti solidi urbani differenziati e indifferenziati per il Comune di Sant’Ilario dello Jonio, diventano dieci i comuni in cui l’ambiziosa azienda di melitese gestisce i servizi di igiene urbana. Il comune del basso Jonio si affianca a quello di Melito di Porto Salvo, Montebello Jonico, Roghudi, San Lorenzo, Bagaladi, Bova Marina, Bova, Bianco e Ardore in cui già da due anni viene svolto un buon servizio di raccolta differenziata porta a porta che, dagli ultimi dati di conferimento raccolti, risulta aver raggiunto circa il 45%. Da questo primo incontro di informazione e sensibilizzazione è parso subito chiaro che il convincimento dell’amministrazione comunale è che i rifiuti non dovranno più rappresentare un problema ma una opportunità, una risorsa da sfruttare per creare ricchezza e ridurre i costi a carico dei cittadini.