Roccella (RC), “Ferrovia Jonica bene comune”: mobilitazione generale per una petizione popolare

“Ferrovia Jonica bene comune”: l’invito rivolto a tutta la popolazione di Roccella, nel reggino, al fine di bloccare lo smantellamento di binari e stazioni Joniche

Poster ROCCELLA 23.4.15“Fonti ufficiali RFI (che ci hanno chiesto l’anonimato) ci confermano che anche per l’importante stazione FS di Roccella Jonica – unico capo tronco intermedio lungo la linea ferrata tra Reggio C. e Catanzaro L. –  è previsto un massiccio ridimensionamento dell’impianto di stazione con un drastico blocco dei binari (degli attuali 5 di transito, più numerosi binari tronchi di servizio, rimarrebbero utilizzabili solo il 1o e 2o binario, insieme al piccolo binario tronco adiacente al vecchio magazzino merci)”.

Così una nota stampa di Sergio Grasso, membro di “Ferrovie in Calabria” e del CIUFER nell’area locrìdea.

“La modalità - si prosegue - è quella già vista in precedenza nelle altre stazioni interessate dal cosiddetto ‘right sizing’ (‘aggiustamento di taglia’), ovvero a mezzo delle ormai famigerate ganasce bloccascambi, precorritrici del successivo definitivo smantellamento di binari e traversine, una volta che l’attenzione sollevata in questi ultimi mesi sarà calata.

La conseguenza immediata, oltre all’ovvia riduzione dell’operatività del servizio (con conseguente ulteriore riduzione di qualità dello stesso nei confronti dell’utenza), sarà l’impossibilità di ospitare, nell’unico modesto tronchino rimasto, più di due singole automotrici (‘littorine’) durante le soste notturne e/o in quelle pomeridiane.

Quest’ultimi rotabili sono quelli che attendono in loco prima d’intraprendere il servizio nelle relazioni che hanno origine/termine da questa nostra  importante località jonica. A cascata, la logica successiva e negativa conseguenza sarà che più di un treno -  con origine/termine del servizio da/per Roccella -  verrà soppresso.                              

Contro questo piano dissennato – si conclude – ancora una volta insorgono l’Associazione ‘Ferrovie in Calabria’ ed il CIUFER (Movimento dei Pendolari Ferroviari) – insieme ad un gran numero di Movimenti ed Associazioni che hanno a cuore le sorti della linea ferroviaria jonica –  nella speranza  di coinvolgere la più vasta area possibile di popolazione nel corso della manifestazione che si terrà proprio a Roccella Jonica giovedì pomeriggio 23 c. m. alle 16:30 presso i locali del Dopo Lavoro Ferroviario (Lungomare di Roccella)”.

Ecco il programma dell’incontro:

Apertura: Bruno Procopio, Dopolavoro ferroviario Roccella Ionica

Introduzione: Giuseppe Certomà, Sindaco di Roccella Ionica

Relazione: Domenico Gattuso, Università Mediterranea Reggio C., CIUFER

Intervengono: Grazia Pellegrino, Comitato Pendolari Ferrovia Ionica;  Titti Mauro e Angelo Rossino,  Associazione Pendolari Jonica;  Roberto Galati e Sergio Grasso, Associazione Ferrovie in Calabria; Teresa Liguori, Direzione Nazionale Italia Nostra; Isidoro Napoli, Unione dei Comuni Valle del Torbido; Giovanni Riccio, Sindaco di Caulonia;  Fortunato Nucera, Ferroviere scrittore;  Spartaco Capogreco, Storico Università della Calabria.

Si attende la conferma del Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, che dovrebbe intervenire al margine dell’incontro.