Roccalumera, sequestrato un cantiere navale fuori legge

L’operazione è nata dalla collaborazione fra GdF, Arpa, Ispettorato del lavoro e Asp

guardia-di-finanzaUna serie di violazioni legali da far girare la testa: il reparto operativo aeronavale di Messina ha sequestrato, nella giornata di ieri, un capannone metalicco di 117 metri quadrati ed un immobile di 70, utilizzati entrambi per la cantieristica navale. A rivelaro Manuela Modica, sulle colonne di Repubblica. La giornalista ha evidenziato come “durante l’attività di controllo i finanzieri hanno verificato che i tre lavoratori intenti alla manutenzione di motoscafi e barche erano impiegati in nero e senza alcuna attrezzatura di sicurezza sul lavoro prevista dalla legge. Mentre per la verniciatura, la smerigliatura e la vetroresina utilizzata dagli operai non era prevista alcuna autorizzazione alle emissioni in atmosfera”.