Reggio: è un’impresa ardua raggiungere il cimitero di Podargoni [FOTO]

Romeo: “raggiungere il cimitero di Podargoni è diventata ormai un’impresa veramente difficile per chi come me si reca abitualmente a portare un fiore ai propri defunti”

Pordigoni (9)“Raggiungere il cimitero di Podargoni è diventata ormai un’impresa veramente difficile per chi come me si reca abitualmente a portare un fiore ai propri defunti percorrendo la strada che collega il paese dalla via Bordino fino al cimitero. Infatti le intemperie invernali che negli anni si sono susseguite e il deterioramento dovuto al tempo, aggiunti alla mancanza di manutenzione, che in questi anni non e mai avvenuta, hanno reso la strada che collega il paese con il cimitero praticamente impraticabile molte sono le buche, in alcuni casi anche profonde più di 30 cm, che sono disseminate per tutta la sua lunghezza. Ma a complicare il percorso ci sono anche numerose frane che con terra e massi ostruiscono in alcuni punti quasi totalmente il transito, il tutto addobbato con arbusti, rovi e sterpaglie che dai bordi della strada si protendono verso la carreggiata come per inghiottirla” afferma in una nota Nino Romeo, uno dei promotori per Podargoni. “Con questo scenario è facile immaginare il povero automobilista con la sua utilitaria che vuole recarsi al cimitero per portare un fiore ai propri defunti alle prese con buche, massi, frane e sterpaglie che rendono il tragitto a dir poco difficoltoso ma soprattutto pericoloso per le “gincane” che bisogna effettuare per evitare ora la buca poi il masso. Numerose sono state le richieste di intervento da parte nostra – continua- persino una raccolta firme e stata effettuata da presentare a chi di competenza senza sortire risultato anzi la soluzione immediatamente attuata è stata quella di apporre i cartelli con il divieto di transito. Abbiamo chiesto al Presidente della comunità montana basso ionio reggino di attivarsi e prendere provvedimenti in merito, rappresentando quanto sopra descritto, vista la pericolosità in cui versa la strada, al fine di chiudere le buche, eliminare frane e massi e tagliando le sterpaglie ai bordi in modo da rendere libera la carreggiata e percorrerla in sicurezza. Siamo ad oggi ma ancora nulla è avvenuto -aggiunge-  confidiamo nella sensibilità delle persone che operano presso gli enti preposti e li invitiamo a voler assumere iniziative, anche in cooperazione con altri enti addetti, al fine di rendere percorribile in sicurezza e a tutti la strada che porta al piccolo cimitero di Podargoni. Attendiamo fiduciosi un imminente intervento, quantomeno al fine di mettere in sicurezza la strada, affinché ci si possa recare al cimitero in tutta sicurezza e non rischiare ogni volta – conclude- di danneggiare la macchina o ancora peggio rimanere coinvolti in qualche incidente dagli esiti ben più gravi”.