Reggio: “ancora a secco i rubinetti a Lazzaro, è semplicemente vergognoso!” [FOTO]

Ancora problemi a Lazzaro nell’erogazione dell’acqua, da due giorni la popolazione è nuovamente con i rubinetti a secco

DSC04987 (Medium)“Dopo qualche ora di erogazione a seguito della recente interruzione, da due giorni la popolazione di Lazzaro è nuovamente con i rubinetti a secco”. Lo afferma in una nota Vincenzo Crea, Referente unico dell’ANCADIC Onlus e Responsabile del Comitato  spontaneo “Torrente Oliveto”.

“La situazione è insostenibile soprattutto per quelle famiglie che non si sono forniti di serbatoio di accumulo. Non si hanno notizie. Sul sito istituzionale del Comune di Motta SG  è stata diffusa una nota alle 19,26 del 24 aprile u.s. dove si fa sapere, a chi possiede un computer, che l’Amministrazione comunale è a stretto contatto con i vertici So.ri.Cal e sarebbe stata prevista per la mattinata odierna la ripresa dell’alimentazione dei serbatoi comunali. La So.ri.Cal avrebbe programmato, prosegue la nota, un nuovo tratto di condotta in acciaio fuori dall’area in frana che avrebbe interessato la località Fucidà di Saline Joniche. L’Amministrazione si scusa per il disagio indipendente dalla volontà e dall’organizzazione comunale. Intanto sono le ore 22,30 è ancora i rubinetti sono a secco e non si hanno notizie quando arriverà l’acqua nelle nostre case. Non sappiamo a chi rivolgerci per avere qualche informazione. Penso che i nostri amministratori locali dovrebbero utilizzare i canali istituzionali per informare la popolazione e non le pagine personali facebook, che tra l’altro  le informazioni pubblicate spesso non risultano attendibili. Insisto nel richiedere al Sindaco del Comune di Motta San Giovanni di approfondire le richieste alla So.ri.Cal affinché siano rese ufficialmente note le reali cause che determinano questi frequenti interruzioni e come la Società intende risolvere il problema, atteso che le numerose interruzioni che si registrano da qualche tempo non riguardano soltanto la Contrada Fucidà di Saline Ioniche. E’ bene che l’Amministrazione comunale si attivi per evitare che con l’arrivo della stagione estiva anche quest’anno si faccia ricorso alla puntuale Ordinanza sindacale con la quale si dispone il servizio turnario“.