Reggio: il Pd, il Cd ed il Psi convocano la deputazione calabrese a Palazzo San Giorgio

palazzo san giorgio“La presenza del nostro sindaco Giuseppe Falcomatà al coordinamento nazionale dell’Anci, nella discussione che sta conducendo insieme ai sindaci delle più importanti città del nostro paese per le proposte normative volte all’immediata esecutività del decreto legge sulla finanza locale, è un risultato politico di enorme valore per la città di Reggio Calabria, che oggi si confronta, grazie a Giuseppe Falcomatà, con il Governo nazionale e con le più importanti amministrazioni d’Italia per la realizzazione di una serie di norme necessarie per “salvare” Reggio Calabria. L’autorevolezza del sindaco ha consentito a tutta la Città di acquistare finalmente una credibilità politica nei palazzi ministeriali, sia per ciò che riguarda gli obiettivi strategici da perseguire, sia per la “mission” che da politici e amministratori ci siamo dati. La sfida per far tornare Reggio Calabria alla normalità rimane la sfida di tutti noi, ma è evidente che serve l’aiuto ed il supporto delle istituzioni ai vari livelli. Chiediamo pertanto a tutta la deputazione calabrese, al netto dei colori politici di appartenenza, di prendere parte, nel corso della prossima settimana a Palazzo San Giorgio, ad un tavolo di programmazione per un’azione comune volta a supportare in Parlamento, e nell’azione politica del Governo in generale, il lavoro del sindaco Falcomatà nel confronto con l’Anci sulle modifiche dell’art 41 del decreto legge 66/2014. Modifiche che offriranno, nei fatti, la soluzione sperata e definitiva per la gestione dei servizi essenziali a Reggio Calabria”. Così il capogruppo del Partito Democratico al comune di Reggio Calabria  Antonino Castorina, del Centro Democratico Demetrio Martino e del Partito Socialista Italiano Antonio Ruvolo.