Reggio: “nuovi orari della Pinacoteca altro tassello per la crescita della città”

Prosegue il percorso che l’Amministrazione Comunale di Reggio Calabria ha intrapreso con l’obiettivo di restituire il meritato decoro alla città

PinacotecaProsegue il percorso che l‘Amministrazione Comunale di Reggio Calabria ha intrapreso con l’obiettivo di restituire il meritato decoro alla città. Passo dopo passo, mattone dopo mattone, la Giunta è quotidianamente impegnata ad apportare le modifiche necessarie ad elevare il livello dei servizi erogati alla collettività.  E’ questo l’intento che ha condotto ad adeguare gli orari di apertura della Pinacoteca Civica  alle esigenze dell’utenza. Dal 7 aprile, infatti, la struttura che si trova presso l’edificio in cui ha sede il Teatro Francesco Cilea tiene i battenti aperti dal martedì alla domenica, dalle 9:00 e alle 13:30 e dalle 14:30 alle 19:00. E’ Saverio Anghelone, vicesindaco di Reggio Calabria, ad esprimere soddisfazione a nome dell’Amministrazione di Palazzo San Giorgio. “Si tratta – ha dichiarato l’esponente della Giunta guidata da Giuseppe Falcomatà – di un ulteriore tassello che inseriamo nell’ottica del miglioramento del vivere civile. In questo senso, è di tutta evidenza che la cultura rappresenta un tassello essenziale. Di conseguenza offrire ai cittadini ed ai turisti una maggiore fruibilità di un luogo all’interno del quale vantiamo opere straordinarie come le tavole di Antonello da Messina o la grande tela di Mattia Preti costituisce il miglior viatico per fare della Pinacoteca uno dei pilastri fondanti dell’offerta artistica della nostra città”. “Ci è sembrato doveroso, pertanto, proporre un’apertura – ha spiegato il vicesindaco – che seguisse logiche diverse rispetto al passato quando gli orari erano tali che non si potesse godere della magnificenza delle opere il venerdì pomeriggio o nelle giornate di sabato e domenica”. Nello specifico, sottolinea Saverio Anghelone, “saranno previsti la stipula di convenzioni con le scolaresche al prezzo simbolico di 1 euro e sconti riservati alle famiglie. “Permettetemi di ringraziare la dottoressa Stracuzza, dirigente del settore Cultura, e la dottoressa Pace, dirigente del Personale, che si sono spese – sottolinea il vicesindaco – per agevolare e mettere in pratica la turnazione dei dipendenti. La razionalizzazione delle risorse umane, come fortemente voluto dal sindaco Falcomatà e dall’intera Giunta, ha costituito lo strumento che ci ha consentito di rendere concreta l’idea di incrementare le opportunità di accesso alla Pinacoteca. Del resto, per una città come la nostra che possiede una naturale vocazione turistica sarebbe stato inconcepibile continuare a proporre orari poco consoni alla volontà di attrarre un numero sempre maggiore di visitatori. Era una enorme contraddizione, in questo senso, tenere chiusa la  Pinacoteca dal venerdì pomeriggio al lunedì mattina. La soddisfazione è ancora maggiore perché siamo riusciti nell’intento proprio a ridosso della ormai imminente stagione estiva. Naturalmente il nostro vuole essere anche un invito alla cittadinanza a riappropriarsi simbolicamente dei tesori artistici e culturali custoditi nella nostra terra e ad assaporare l’eccezionale bellezza dei capolavori conservati all’interno della Pinacoteca. Mi permetto di sollecitare i reggini a sfruttare già i Ponti di questa settimana e della prossima, magari accompagnando i parenti che torneranno in città “. “Insieme al sindaco Falcomata ed ai miei colleghi di Giunta, confidiamo inoltre- conclude Anghelone – che la Pinacoteca si possa arricchire a breve di altre collezioni di artisti di caratura mondiale”.