Reggio, omicidio del carabiniere Marino: il 20 maggio il verdetto finale

Il processo per l’omicidio del brigadiere dei carabinieri Antonino Marino ucciso a Bovalino il 9 settembre 1990 approda in Corte di Cassazione il 20 maggio prossimo

l43-pistola-120906103815_bigApproda in cassazione per il verdetto definitivo il prossimo 20 maggio, il processo per l’uccisione del brigadiere dei carabinieri Antonino Marino ucciso a Bovalino il 9 settembre 1990. Gli accusati sono: Antonio Papalia, classe 1954 e Francesco Barbaro, classe 1927, detto “u castanu”, entrambi di Platì. E’ una vicenda infinita che dura ormai da 25 anni. Il brigadiere, che fu comandante della stazione dei carabinieri di Platì e poi di San Ferdinando, ingaggiò una vera e propria battaglia contro la ‘ndrangheta che gli fu fatale.