Reggio: lettera di un cittadino all’Amministrazione Comunale

Un cittadino di Reggio “interroga” gli amministratori della città sui rifiuti e raccolta differenziata

Palazzo_San_Giorgio_-_Reggio_Calabria_-_Facciata_dal_lato_sinistroLa lettera di un cittadino di Reggio all’Amministrazione Comunale sulla raccolta differenziata:

Egregi sig.ri Assessori,

mi chiamo Sergio Maria Manca e sono cittadino della città dalle SS.LL. amministrata. In data odierna ho effettuato il ritiro dei bidoni previsti per la raccolta differenziata, risiedendo in Catona. Scusandomi per il numero delle domande, gradirei a tal proposito chiedere:

1) E’ previsto un sistema di differenziazione dei tributi dovuti per i cittadini virtuosi che praticheranno la raccolta differenziata dei rifiuti?

2) E’ previsto un sistema di controllo ed eventuale sanzione per chi dovesse inserire nei contenitori errati i rifiuti? In caso positivo, chi sarà deputato al controllo e come si potrà evitare che, ad esempio, lasciando fuori di casa i bidoni per la raccolta nei giorni previsti altri non inseriscano i propri rifiuti in contenitori errati?

3) Per consentire la raccolta dei rifiuti, si è pensato a dotare la cittadinanza di idonei contenitori (buste) biodegradabili per la raccolta dell’umido nei bidoni?

4) Quando partirà la raccolta differenziata nella zona di Catona?

5) Verrà fatta una capillare comunicazione, dato che per la disponibilità dei bidoni non sono riuscito a saperne nulla se non con il passaparola tra amici?

6) E’ previsto un accordo con l’attuale azienda (Garby) che si occupa della raccolta della plastica e di contenitori in ferro (latte per pomodori ad esempio) per ridurre i tributi dovuti da chi conferisce presso i raccoglitori?

Grato di cortese riscontro.

Cordialmente, Sergio Maria Manca