Reggio, il Sindaco Falcomatà incontra i lavoratori ex Multiservizi e si impegna per i nuovi progetti formativi

Incontro del sindaco di Reggio Falcomatà con i lavoratori ex Multiservizi

renzi falcomatà (3)Alla riunione convocata dal Sindaco per confrontarsi con le sigle sindacali rappresentative dei lavoratori ex Multiservizi, il Sindaco ha comunicato i risultati ottenuti durante l’incontro avvenuto con il Direttore Generale Regionale Dipartimento Sviluppo Economico, Lavoro, Formazione e Politiche Sociali dottor Antonino De Marco per la definizione dei passi da seguire per la prosecuzione del percorso formativo e di inserimento intrapreso dai lavoratori stessi. Il Primo cittadino ha comunicato che il dottor De Marco, vista la volontà dell’Amministrazione comunale di proseguire sul cammino già tracciato nonostante le difficoltà prospettate in ordine al rifinanziamento dei progetti, ha garantito che la Regione Calabria, attingendo al prossimo bilancio in approvazione o attraverso Azienda Calabria Lavoro, di cui il dottor De Marco è commissario, potrà varare nuovi progetti formativi che dureranno fino al 31 dicembre 2015 e che andranno a gravare sul PAC (Piano d’azione e coesione).

L’Amministrazione  Comunale, come concordato col Direttore Regionale, ha già inoltrato una proposta di protocollo di intesa politica per la prosecuzione dei progetti. Al momento della sottoscrizione dell’accordo il Comune garantirà la copertura INAIL ai lavoratori che potranno continuare a prestare la loro preziosa attività e successivamente, dai primi di maggio, percepiranno una retribuzione che si aggirerà intorno a 700 €. «In attesa di ottenere la modifica del d.l. 66/2014, si garantirà lavoro ai dipendenti ex Multiservizi ed allo stesso tempo non verranno meno i servizi alla città – ha dichiarato il sindaco Falcomatà, che ha rimarcato come – con questa soluzione si assicurerà una continuità lavorativa e i lavoratori potranno operare con più serenità». «In un rapporto continuo e costante con i lavoratori e con le rappresentanze sindacali, ribadiamo che non ci fermeremo e continueremo a lavorare, in quanto è fermo intendimento dell’Amministrazione comunale costituire le società in house» ha concluso il sindaco Falcomatà.