Reggio, i fondi europei: “occasione di crescita da valorizzare e incentivare”

Il consigliere comunale Filippo Quartuccio sulle risorse dei fondi europei investibili sugli enti locali

bandiere italia europaI fondi comunitari destinati agli enti locali rappresentano un’opportunità di crescita per nulla indifferente”. Esordisce così nel suo discorso sui fondi europei Filippo Quartuccio, Consigliere Comunale di Reggio Calabria. “Attraverso la progettazione comunitaria - continua il reggino – si ha la possibilità di intervenire nei più svariati settori della pubblica amministrazione. Dalle politiche per l’inclusione sociale alle questioni relative all’immigrazione, passando per la progettazione in tema di mobilità sostenibile ai finanziamenti per la realizzazione ed il completamento di opere di interesse collettivo. Ed è proprio su queste ultime che vorrei catturare la mia e la vostra attenzione”.

“Accanto ai fondi comunitari, lo Stato dispone, per la politica di coesione, di un fondo per lo Sviluppo e la Coesione che attua l’obiettivo costituzionale di rimuovere gli squilibri economici e sociali, per favorire l’effettivo esercizio dei diritti della persona. È lo strumento generale di governo e di sviluppo della nuova politica regionale e nazionale per la realizzazione di interventi nelle aree sottoutilizzate. Le risorse che attingono al Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) 2007/2013 in favore drl Comune di Reggio Calabria, sono pari ad € 37.140.000,00. Il finanziamento in questione ha già subito una rimodulazione per mancata utilizzazione negli anni precedenti al 2014, a causa dell’incapacità, delle precedenti amministrazioni, di sfruttare le risorse comunitarie. Per poter eseguire gli interventi previsti è necessario ultimare l’iter istruttorio entro il 31/12/2015, altrimenti le somme vengono revocate. È compito di questa nuova amministrazione, della quale mi onoro di fare parte, sfruttare e potenziare le occasioni di crescita per la città come del resto sta dimostrando di fare da mesi. È importante, e concludo, avviare confronti profondi con le istituzioni regionali e nazionali, per individuare strategie di intervento comuni e contribuire alla rinascita – conclude Quartuccio – della bellissima Reggio“.