Reggio, Falcomatà: “auspicio è che la Villa Comunale diventi il Central Park della città”

Dal 22 al 24 Maggio la Villa Comunale ospiterà le “Giornate Mondiali della Biodiversità”, evento internazionale patrocinato dall’Unesco

conferenza stampa comuneRestituire dignità e bellezza ad ogni angolo della città: è questo l’obiettivo dell’Amministrazione guidata dal Sindaco Falcomatà, che questa mattina nella Sala dei Lampadari di Palazzo San Giorgio ha illustrato un’iniziativa interamente “a costo zero per le casse del Comune” per rivalorizzare la Villa Comunale.

Intitolata nel 1900 a Umberto I, la Villa Comunale di Reggio Calabria è un “museo a cielo aperto”- com’è stato definito dalla dott.ssa Stracuzza, dirigente del Comune-, che ospita centinaia di piante esotiche, monumenti ed è un “misto tra ambiente, rilassatezza e cultura“.

Abbandonata all’incuria e al degrado per molti anni, il suo restyling è ora affidato alla buona volontà dei cittadini, che intanto nei giorni scorsi hanno donato le prime specie di fauna, ai commercianti del Corso Garibaldi, che hanno inoltrato le prime richieste di adozione delle aiuole nell’ambito del progetto “Adotta il verde” e al Gruppo Comunale dei Volontari della Protezione Civile, guidati dal Comandante dei Vigili Urbani Romeo, che oltre a ripulirla si occuperanno della messa in sicurezza dell’intero luogo.

Già questo pomeriggio, alle ore 14, si procederà alla rimozione delle ultime giostre rimanenti, al fine “non di disertificare l’area, ma di restituire sicurezza e legalità alla città dal momento che le giostre risultavano non a norma e sprovviste delle dovute autorizzazioni” – come ha voluto sottolineare il Sindaco Falcomatà nel suo intervento.

Anzi, l’intento è proprio quello di far divenire la Villa un centro di aggregazione, che possa ospitare eventi e mostre e a tal fine l’Assessore Zimbalatti ha comunicato che dal 22 al 24 Maggio la Villa “Umberto I” di Reggio Calabria ospiterà un evento internazionale dedicato alla biodiversità e patrocinato dall’Unesco, che richiamerà centinaia di visitatori amanti di flora e fauna.