Reggio: dal 14 al 17 maggio un corso di “Europrogettazione e laboratorio di progettazione partecipata Erasmus+”

corso di euro progettazione e laboratorio di progettazione partecipata erasmusQuattro giornate per apprendere come funziona l’iter di un progetto europeo attraverso un’esercitazione guidata, ed acquisire le competenze indispensabili per individuare ed accedere ai finanziamenti europei. Questi gli obiettivi del “Corso di Europrogettazione e laboratorio di progettazione partecipata Erasmus+” organizzato da ES-COM in collaborazione con APICE con il patrocinio della Provincia e del Comune di Reggio Calabria. Il corso, che si terra dal 14 al 17 maggio, costituisce la prima di una serie d’iniziative previste a partire da Reggio Calabria, finalizzate a trasferire competenze qualificate in materia di finanziamenti, progettazione e gestione di interventi europei, importanti opportunità di sbocco occupazionale, di specializzazione professionale e di crescita sociale per il territorio.

Specie in una regione come la Calabria, diventa sempre più necessario imparare ad investire in settori che creino a cascata ulteriori opportunità di sviluppo ed inclusione sociale, economica, culturale, nonché che aprano ancor più il nostro prezioso territorio a realtà economiche extra-nazionali. Recentemente, la Calabria è riuscita a sbloccare 800 milioni di euro, grazie all’approvazione, da parte della Commissione Europea, del lavoro sui controlli di spesa necessari per la corretta gestione dei fondi europei. È questa, quindi, una fase favorevole per esprimere il potenziale della Calabria attraverso una progettazione europea qualitativamente valida ed efficace, che permetta di ottenere finanziamenti in settori che esprimano realmente il potenziale del nostro territorio.

Il percorso formativo si prefigge di fornire ai partecipanti competenze indispensabili per individuare e accedere ai finanziamenti europei e per la formulazione, presentazione e gestione di interventi progettuali innovativi e a valore aggiunto europeo. Al fine di consentire un rapporto individuale tra docente e partecipanti, il corso prevede solo 35 posti, ed è aperto a studenti universitari, laureati, liberi professionisti, imprese, onlus, ONG, enti locali, organizzazioni giovanili, insegnanti e dirigenti. Il corso, è caratterizzato da un taglio laboratoriale, per applicare le tecniche e nozioni apprese, attraverso la simulazione dell’intero iter di un progetto europeo, utilizzando buone pratiche di interventi finanziati. Le simulazioni si svolgeranno in italiano, utilizzando la documentazione ufficiale, mediante l’elaborazione di allegati tecnici da parte dei corsisti affiancati dai docenti. Il percorso didattico è completato da un’esercitazione guidata sul bando “Europa per i Cittadini” e dal Laboratorio di  progettazione partecipata Erasmus+.

In questa prima edizione, il corso godrà di un’importante caratterizzazione “social” giacché è prevista la creazione di un network tra esperti di progettazione europea ed Enti no profit e la costituzione di un Fondo per l’innovazione sociale, gestito direttamente da Es-Com che affiderà l’incarico a un esperto chiamato ad affiancare gratuitamente un ente no profit per la presentazione di una proposta di finanziamento europeo.

Al termine delle quattro giornate formative, sarà rilasciato un attestato di partecipazione. Per conoscere le modalità di iscrizione, consultare http://www.es-com.it/servizi.asp, www.europrogettazionesociale.it, Evento Facebook: www.facebook.com/events/331885857019184/ o inviare una mail a apice.ue@gmail.com.