Reggio: consegnati i premi Anassilaos-San Giorgio all’”eccellenze reggine”

L’evento fu fortemente voluto dal sindaco Italo Falcomatà nel lontano 1999, al fine di onorare l’impegno dei reggini che contribuiscono allo sviluppo sociale, economico e culturale della città

 96_bigSi è svolto ieri il consueto appuntamento nella chiesa di San Giorgio al Corso, grazie alla disponibilità del parroco Don Nuccio Santoro, per la cerimonia di consegna del Premio Anassilaos – San Giorgio 2015, evento  nato per riconoscere l’impegno di enti pubblici e privati nonchè di associazioni e cittadini che con il loro contributo hanno favorito la crescita crescita umana, civile, economica, sociale e culturale della comunità reggina. L’iniziativa è nata nel 1999, su suggerimento dell’allora sindaco Italo Falcomatà, in collaborazione con la Parrocchia di San Giorgio al Corso, per riconoscere le eccellenze del territorio reggino, come ha sottolineato Stefano Iorfida, presidente di Anassilaos nel suo discorso di apertura. In questa edizione 2015, protagoniste sono state essenzialmente  le associazioni che operano nei più diversi campi di attività  di volontariato “e questo è un segno di particolare merito – nonostante la crisi economica, e talune personalità, alcune delle quali alla guida delle rispettive associazioni, attive nel settore della ricerca, della scrittura, dell’impegno umano e sociale” ha dichiarato il presidente. I riconoscimenti sono stati per il Planetario Provinciale Pythagoras (Direttore Scientifico la professoressa Angela Misiano); il Comitato provinciale Unicef (presieduto da Pietro Marino), il Centro Studi Musicali “Giuseppe Verdi” (guidato dal mestro Sergio Romeo), il Museo diocesano “Mons. Aurelio Sorrentino” (diretto da Lucia Lojacono); Italia Nostra Sezione di Reggio Calabria (presidente Professoressa Angela Martino); sezione provinciale di Legambiente che festeggia i suoi 30 anni di attività. Inoltre fre le figure di spicco della comunità reggina hanno ricevuto i  riconoscimenti il presidente provinciale dell’Ente nazionale sordi Carmelo Ollio, il presidente del Circolo culturale Apodiafazzi Carmelo Giuseppe Nucera, il presidente dell’Ordine dei chimici della Calabria Saverio Festa, mons. Sebastiano Plutino, Rettore della Chiesa Annunziata; l’assistente capo della Polizia di Stato Giuseppe Lupia, responsabile Settore Volanti della Questura di Reggio Calabria e segretario regionale generale del Sindacato Italiano Unitario Lavoratori della Polizia di Stato; Giuseppe Diaco e Giuseppe Nicolò; Domenico Mazzù, studioso di storia; Francesco De Carlo, già titolare della antica tabaccheria De Carlo (1912); Nicola La Barbera, già docente di matematica, studioso della cultura Arbëresh d’Italia, scrittore; Maurizio Furforoso, psicologo, docente esterno in diversi corsi di istruzione e formazione. Impegnato in attività di volontariato. Infine nel 70. Anniversario della Resistenza Premio alla Memoria dei partigiani reggini (Roccaforte del Greco) Marco Perpiglia e Giuseppina Russo, com riportato su la gazzetta del Sud di stamani. Inoltre, quest’anno per la prima volta, è stato premiato una personalità proveniente da un Paese estero, il Portogallo, che ha come Patrono proprio San Giorgio. Si tratta della professoressa Maria da Graça Gomes de Pina, docente di lingua portoghese Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”.