Reggio, “Compagni di libertà”: il progetto del Rotary per aiutare i disabili visivi

Il Rotary Club di Reggio Calabria, insieme ad altri tre Club Rotary calabresi, promuove il progetto “Compagni di libertà”. Domani verranno consegnati due cani guida addestrati ad altrettanti ipovedenti reggini

cani guidaDomani, mercoledì 29 aprile, alle ore 18.00 presso il salone del Palazzo della Provincia si terrà la cerimonia di consegna di due cani guida addestrati ad altrettanti ipovedenti reggini. Il tutto si rifà ad un progetto, “Compagni di libertà”, promosso dal Rotary Club Reggio Calabria Nord, insieme ad altri tre Club Rotary calabresi, di Nicotera Medma, Tropea e Vibo Valentia, che riunisce le istituzioni intorno ai disabili visivi.

A presenziare all’incontro, il presidente della Provincia di Reggio Calabria, Giuseppe Raffa, il sindaco Falcomatà, il consigliere regionale Neri, il rettore dell’Università Mediterranea, Prof. Gaetano Catanoso, ed il prorettore dell’Università di Messina, Prof. Germanà.

Il progetto in questione è teso ad aiutare persone non vedenti-ipovedenti calabresi e a permettere loro di acquisire autonomia e riabilitazione socio-lavorativa attraverso l’ausilio di cani guida; si mira, inoltre, a favorire la partecipazione dei portatori di disabilità visiva a corsi di orientamento, mobilità e autonomia, necessari a renderli il più possibile indipendenti.

Grazie alla collaborazione del Centro regionaleHelen Keller” dell’Unione Italiana ciechi di Messina, che addestra cani guida e organizza corsi di orientamento e mobilità, si è programmato di sostenere l’addestramento di 3 cani guida e la formazione di un istruttore di orientamento e mobilità calabrese, figura ad oggi assente.

Alla cerimonia di consegna parteciperanno il Governatore del Distretto Rotary 2100, Giancarlo Spezie, i responsabili della scuola “Helen Keller” e l’Unione Italiana ciechi di Reggio Calabria e Vibo Valentia.

“Foto di repertorio”