Reggio, il Comitato della Vallata Gallico ha segnalato la criticità del territorio all’amministrazione

Alleanza Calabrese Via Marra Gallico 2014-08-05 16.31.39Il Comitato Permanente Vallata Gallico ha segnalato all’attenzione dell’Assessore all’ambiente Zimbalatti ed ai Lavori Pubblici Marcianò alcune situazioni ed ha loro formulato loro alcune proposte.

 MURETTO IN BILICO – Il Comitato ha reiterato all’Assessore Marcianò la richiesta per un sollecito intervento di riparazione del già segnalato muretto in bilico a Pettogallico, all’altezza del numero civico 625 di via dei Monti, che costituisce pericolo sia per gli automobilisti sia per i passanti. Il muro in questione, che era stato costruito a protezione del ciglio della strada, già segnalato dal Comitato alcuni giorni fa, è sul punto di cadere su una via sottostante. E’ stato promesso un rapido intervento.

RISTAGNO D’ACQUA – Ad ogni scroscio di pioggia si concretizza un grosso ristagno d’acqua, pericoloso per il traffico motorizzato e molto disagevole per pedoni e ciclisti, nell’avvallamento stradale sotto l’autostrada, all’inizio di via dei Monti, poco distante dall’innesto con la vecchia Nazionale. E’ divenuto indispensabile porre rimedio allo stato di cose  ripristinando un eventuale vecchio scolo otturato, oppure prendendo gli opportuni provvedimenti per costruirne uno nuovo.

LAVORI PER IL TUBO DI ADDUZIONE – Il recente maltempo ha provocato grossi guasti al vecchio tubo di adduzione, a causa dell’ingrossamento delle acque della fiumara Gallico: per alcuni tratti il tubo scorre addirittura sommerso nel turbinio della fiumara stessa. Si dimostra così come fossero indispensabili ed urgenti i lavori per la costruzione di un tubo di adduzione nuovo e come sia urgente il loro completamento. I lavori sono in corso da mesi e qualche tempo fa si davano per conclusi in poche settimane. Intanto, i sopravvenuti guasti sull’esistente hanno portato, da qualche giorno a questa parte, ad una erogazione idrica a singhiozzo: interpellato sul fatto il fontaniere sig. Mazza, presente sui siti interessati, ha detto di sperare in una conclusione dei lavori di riparazione entro un paio di giorni. Si fa appello all’Assessore Angela Marcianò affinché solleciti i lavori per il nuovo tubo  di modo che questi ultimi siano terminati al più presto possibile. Permanendo tale situazione, le continue riparazioni necessarie finirebbero, oltre a determinare pesanti disagi ai Cittadini, per costare più della realizzazione del rifacimento.

RIPULITURA DEI CIGLI DI VIA DEI MONTI – All’Assessore Zimbalatti è stata ribadita la richiesta, ormai pressante, di  fare ripulire il ciglio di Via dei Monti: per lunghi tratti  essa è occupata da materiale di  risulta che in certi punti occupa più di un metro di larghezza, restringendo pericolosamente la già stretta carreggiata.

POTATURA ALBERI CON RAMI INCOMBENTI SULLA STRADA – Sempre all’Assessore Zimbalatti è stata reiterata la richiesta, anche questa ormai pressante, di provvedere alla potatura di alberi i cui rami, fragili per la loro lunghezza, incombono pericolosamente sulla strada, in particolare (ma non solo) nelle immediate vicinanze dell’edificio scolastico di Villa S. Giuseppe. Alcuni di questi rami hanno già ceduto ma, per fortuna, non si sono registrati danni a persone o cose. Occorre un rapido intervento, prima che tale eventualità si verifichi. L’Assessore Zimbalatti si è impegnato per un intervento nel giro di un paio di settimane.

RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI – All’Assessore Zimbalatti è stata rappresentata la situazione di difficoltà per il ritiro dei nuovi cassonetti per la differenziata propria  da parte di alcuni settori della popolazione cittadina, in particolare anziani ed ammalati. Il Comitato Permanente Vallata Gallico ha chiesto di considerare un modo di venire incontro a queste persone con la consegna a domicilio, naturalmente solo nei casi comprovati di impossibilità oggettiva provvedere al ritiro nelle sedi preposte. L’Assessore ha fatto presente che la cosa non si presenta di facile attuazione aggiungendo anche che il tempo a disposizione è, comunque, ancora molto. Da parte sua il Comitato ha suggerito che si potrebbe applicare in questo caso una norma simile a quella che si applica, nelle elezioni, per gli elettori che necessitano di assistenza alle urne con certificazioni analoghe che ne comprovino la necessità. La segnalazione sarà comunque oggetto di ulteriori approfondimenti.

ESENZIONE DAL PAGAMENTO DELLA FORNITURA DI ACQUA E DELLA TASSA RIFIUTI PER I CETI MENO ABBIENTI – Sia all’Assessore Zimbalatti che all’Assessore Marcianò è stata prospettata la proposta di introdurre l’esenzione o, comunque, una gradualità nei pagamenti della fornitura di acqua e della tassa rifiuti.  Si tratta di una vecchia proposta, cara al Comitato, già presentata alle orecchie sorde ed indifferenti dei Commissari che hanno, peraltro, dimostrato la sensibilità sociale di un’oloturia. Si spera che ora le cose siano cambiate, anche se si rimane in una situazione finanziaria critica. La proposta è stata considerata con favore seppure dovrà essere discussa con il responsabile delle finanze, Assessore Neri e con lo stesso Sindaco Falcomatà. Subito dopo le festività pasquali il Comitato cercherà di promuovere una discussione con tutti i soggetti istituzionali interessati al fine di raggiungere lo scopo di alleviare una situazione sociale sempre gravissima e che, in molti casi, assume aspetti inimmaginabili per un paese che si ritiene evoluto. Sarà, questa, una proposta per la quale il Comitato si batterà con forza. Facciamo fin d’ora appello al Sindaco Falcomatà, al Presidente del Consiglio Comunale Delfino, alla Giunta al completo ed a tutte le forze politiche affinché sostengano la proposta del Comitato Permanente Vallata Gallico: da troppo tempo tra “sagre della salsiccia”, fuochi d’artificio,  sproloqui sulla “città turistica” e commissari – avvoltoi la nostra Città non vede la sensibilità sociale che deve essere propria dell’Istituzione.

Per quanto riguarda la raccolta differenziata dei rifiuti il Comitato ha proposto anche di introdurre un incentivo premiale per chi eseguirà una buona raccolta: l’Assessore Zimbalatti ha risposto che “la cosa si potrà discutere quando l’operazione sarà concretamente in atto”.