Reggina, Tedesco: “non siamo rassegnati, daremo battaglia e crediamo ancora nella salvezza”

Le parole di mister Giacomo Tedesco alla vigilia della trasferta di domani a Foggia

Giacomo TedescoPoco prima della partenza per Foggia, mister Giacomo Tedesco presenta la terzultima giornata di campionato. Il tecnico amaranto, al debutto sulla panchina della prima squadra, si dice emozionato, ma soprattutto speranzoso ed esorta i suoi ragazzi a non mollare in queste ultime gare del torneo.

Allenare la prima squadra è davvero un’emozione incredibile. Guidare i miei ex compagni Di Michele, Aronica, Belardi, Camilleri, Ungaro ed altri, provoca davvero una strana sensazione, ma sicuramente affascinante”, spiega Tedesco sulle pagine del sito ufficiale della società, al termine della rifinitura. Per la gara di domani, il neo tecnico sottolinea come “la squadra a Foggia, nonostante la situazione molto complicata, è pronta per un’altra battaglia. Finchè la giustizia sportiva non emetterà il giudizio definitivo, coltiviamo la speranza, seppur minima, di giocarcela per poter accedere ai play out. Abbiamo il dovere di crederci. Se poi qualche punto ci verrà restituito, ben venga. Intanto noi non smettiamo di sperare”.

Sul prossimo avversario e sulla sua squadra, Tedesco dice: “Incontreremo una delle migliori squadre del nostro girone. E’ un gruppo che ha delle individualità importanti come Cavallaro, Sarno, Iemmello e difensori esperti come Potenza, che forniscono grande equilibrio e tranquillità di possesso palla. Ho visto i ragazzi animati dalla voglia di non mollare. Credevo di trovare uno spogliatoio già rassegnato, invece la squadra vuol dimostrare che nulla è perduto. A Foggia la Reggina vuol fare una prestazione maiuscola: si può perdere o vincere, saranno gli episodi a determinare l’esito della partita. Ma sono sicuro che in campo i ragazzi daranno il massimo”.