Reggina-Savoia 2-2, Alberti: “orgoglioso di questi ragazzi, ci crediamo e lotteremo come oggi fino alla fine”

Le parole dell’allenatore della Reggina Alberti dopo il 2-2 di oggi al Granillo contro il Savoia

reggina savoia 2-2 (7)Solo mister Alberti arriva in sala stampa per la Reggina dopo il 2-2 con il Savoia. Queste le dichiarazioni dell’allenatore amaranto: “oggi penso che i ragazzi per quello che hanno fatto in campo assolutamente meritavano la vittoria, abbiamo creato molte opportunità, loro hanno fatto due tiri in porta. Nei minuti di recupero dopo il 2-2 abbiamo avuto due grandi occasioni con Zibert e Di Michele. Oggi meritavamo i tre punti. Abbiamo dato un bel segnale: la squadra ha avuto la forza di ribaltare il risultato dopo una settimana terribile per quello che è successo con le penalizzazioni, dopo il gol subito nei primi minuti. Addirittura dopo il 2-2 subito al 91° i ragazzi hanno cercato il gol vittoria e hanno costruito due grandi occasioni in tre minuti, dimostrando di essere attaccati a questa maglia e di provare a fare l’impossibile. Oggi abbiamo dimostrato che noi ci vogliamo credere fino alla fine. La classifica che c’è in questo momento non è quella reale. La Reggina è stata condannata in primo grado, dobbiamo aspettare la fine dei procedimenti. La risposta avuta oggi me l’aspetto anche nelle prossime tre partite, perchè per il rispetto di noi stessi e della maglia che indossiamo è giusto combattere e crederci fino alla fine. Abbiamo affrontato con coraggio questo scontro diretto, molto bene nei primi 30 minuti, poi nel secondo tempo li abbiamo chiusi nella loro metà campo, il pallone sembrava non volesse entrare in nessun modo. Siamo stati costretti a fare tre cambi per i calciatori non in buone condizioni. Peccato perché la vittoria avrebbe dato uno slancio psicologico non indifferente. I ragazzi sono stati bravi a scendere in campo sereni e dare una risposta di questo tipo. Sono orgoglioso di loro. Ieri il Presidente appena è tornato è venuto a salutarci perché era da dieci giorni che non ci vedeva. Ci ha dato la giusta carica per la partita di oggi e penso che in campo si sia visto. Per quanto riguarda la classifica, aspetterei a fare ogni tipo di considerazioni. La nostra classifica è virtuale, non reale, perché ci sono in ballo dei ricorsi. Dobbiamo provarci fino alla fine. Abbiamo la voglia di non mollare, di continuare a lottare a prescindere da quello che sarà la classifica e da come finirà il campionato“.