Reggina, il consigliere comunale Riccardo Mauro: “penalizzazione inaccettabile, campionato falsato”

reggina logo“Da sportivo e da grande tifoso della Reggina sono rimasto oltremodo sconcertato nel leggere che il Tribunale Federale Nazionale, su richiesta del procuratore Palazzi, ha inflitto 12 punti di penalizzazione alla nostra squadra per il mancato pagamento degli incentivi all’esodo condannandola alla retrocessione matematica a 4 giornate dal termine del campionato e nell’immediata vigilia della classica ‘partita della vita’”. Lo afferma in una nota il consigliere “La svolta” di Reggio Riccardo Mauro.

“Lo sconcerto deriva dal fatto che nel mese di febbraio la corte d’appello federale, peraltro a sezioni unite, aveva restituito 4 punti alla Reggina in quanto il mancato pagamento degli incentivi all’esodo non può essere parificato al mancato pagamento di stipendi e contributi. In un campionato falsato da penalizzazioni e con squadre costrette ad allenarsi in strada, con le drammatiche situazioni in cui versano squadre di categorie superiori come Parma e Brescia, non si può e non si deve accettare che la squadra della nostra città venga punita con la penalizzazione più pesante della storia del calcio per una questione non solo già decisa dalla corte d’appello ma con una evidentissima disparità di trattamento rispetto a situazioni molto più gravi e compromesse. Siamo convinti dell’esito positivo del ricorso in appello, stringiamoci attorno ai nostri colori questo è il momento di difendere la nostra maglia, la nostra storia e la nostra città”.