Reggina, restituiti 10 punti di penalizzazione: Foti aveva ragione anche stavolta, il risarcimento chi lo paga?

Come da attesa, la Reggina si vede restituiti 10 punti di penalizzazione: in classifica torna in corsa per la salvezza, a -4 dal Savoia

Reggina Foti PanuccioAnche stavolta il Presidente della Reggina Lillo Foti aveva ragione: come già accaduto a febbraio, quando erano stati restituiti i 4 punti di penalizzazione relativi all’incentivo all’esodo inflitti lo scorso autunno, oggi le Sezioni Unite della Corte Federale della FIGC hanno restituito agli amaranto 10 punti inflitti due settimane fa dal Tribunale Federale Nazionale. Adesso in classifica la Reggina ha ancora sei punti di penalizzazione.

Reggina Novara FIGCLa Reggina, quindi, torna in corsa per la salvezza: con due partite ancora da disputare, gli amaranto sono adesso a -4 dal Savoia, diventa quindi fondamentale battere domenica al Granillo un Catanzaro che non ha più nulla da chiedere a questo campionato, mentre il Savoia sarà impegnato nella proibitiva trasferta di Caserta contro la Casertana che deve assolutamente vincere per inseguire i playoff.

Intanto, a prescindere da come andrà a finire il campionato, ci chiediamo chi pagherà i risarcimenti che la Reggina potrebbe (e, anzi, dovrebbe) richiedere per quanto ha subito in questa stagione: il Procuratore Federale Stefano Palazzi (e poi il Tribunale Federale Nazionale, che ha sempre eseguito le sue richieste) hanno inflitto al club dello Stretto ben 20 punti di penalizzazione, di cui 14 sono stati fin qui restituiti (e altri due dovrebbero essere restituiti nelle prossime settimane). Penalizzazioni ingiuste, che hanno calunniato il club, hanno colpito ingiustamente l’immagine della Reggina Calcio e soprattutto hanno compromesso la stagione della squadra, costretta a giocare – ad esempio – le ultime due partite, già retrocessa matematicamente. Ma in realtà non lo era, perchè la classifica era falsata da una penalizzazione ingiusta. Anche la prima penalizzazione di 4 punti in autunno aveva compromesso il percorso di una squadra che in 9 partite fino a quel momento aveva racimolato 9 punti, da quella penalizzazione in poi invece s’è tramortita racimolando appena un punto (e segnando un solo gol) nelle successive 9 gare con un evidente contraccolpo psicologico, provocato da una penalizzazione scorretta.

La Reggina torna in corsa per la salvezza, la giustizia sportiva palesa tutte le proprie contraddizioni, ma a prescindere da come finirà il campionato, adesso il risarcimento chi lo paga?

 Scommetti con William Hill ed ottieni un bonus di 100 euro

william hill logo