Il principe Harry boccia i selfie, ma la politica non riesce a farne a meno [FOTO]

Il figlio di Carlo e Diana ha negato lo scatto ad una ragazza australiana: “è una malattia”

Foto LaPresse

Foto LaPresse

L’autoscatto, il selfie in gergo moderno, è diventato un rito collettivo. La tecnologia mobile consente a chiunque di immortalarsi nelle circostanze più strane e i “vu cumprà“, che un tempo offrivano rose alle signore, adesso vendono bracci meccanici, utili per migliorare la qualità e il panorama degli scatti. La stampa inglese si è ritrovata a discuterne dopo le esternazioni del principe Harry. Questi, durante un bagno di folla a Canberra, ha negato la foto ad una ragazza: “i selfie sono brutti e questa moda sta diventando una malattia“, ha ammonito il reale d’Inghilterra. Sarà, eppure – come dimostra la nostra galleria fotografica – sono proprio i politici ad essere particolarmente propensi ad assecondare questa vulgata. Ivi compreso il premier David Cameron.

Foto LaPresse
Foto LaPresse
Foto LaPresse
Foto LaPresse