Praia a Mare (CS), rischi igienico-ambientali: il sindaco chiude una scuola

Il sindaco di Praia a Mare, nel cosentino, chiude la scuola elementare “G. Falcone”: era alto il rischio igienico-ambientale per gli alunni e per tutto il personale scolastico

scuola-3“Non sussistono le condizioni di igiene legate alla salubrità degli ambienti”. Per tale ragione, il sindaco di Praia a Mare, Antonio Praticò, ha emesso un’ordinanza in cui si dispone la chiusura temporanea della Scuola Primaria “G. Falcone”. Una decisione che arriva dopo i sopralluoghi effettuati dall’Ufficio tecnico della cittadina, dalla Polizia Municipale e dall’Asp di Cosenza, durante i quali si è constatata la presenza di infiltrazioni d’acqua, dovute alle piogge, con il distacco di intonaci.

Da sabato 18 aprile, dunque, la scuola sarà chiusa e lo rimarrà almeno fino a quando non saranno completati i lavori di ristrutturazione. Per qualche tempo, infatti, gli alunni seguiranno le lezioni nella scuola elementare di via Manzoni; le attività didattiche si svolgeranno regolarmente di mattina per le prime due classi, nella fascia pomeridiana, invece, per la terza, la quarta e la quinta classe.

Grande l’insoddisfazione dei genitori per quest’ultima scelta: si polemizza sul ritardo dei lavori, considerando anche il fatto che le segnalazioni sullo stato dell’edificio erano state trasmesse già da parecchio tempo.

Il sindaco Praticò porta avanti comunque la sua decisione, basante sulla salvaguardia degli alunni e dell’intero personale scolastico.

“Foto di repertorio”