Polistena (Rc): “pagare al più presto gli stipendi agli ex lavoratori Lsu-Lpu”

WCENTER 0CHIABCRXZ - carovita bollette dell'enel bolletini postali pagamenti soldi euro monete pagamenti caro vita deficit  -  nicola schiazza  -“Con decreto regionale n. 2115 del 16 marzo 2015, il Dipartimento regionale Lavoro ha assegnato e liquidato ai comuni della Calabria, la somma di € 5.382.246,19 per il pagamento degli stipendi di LSU-LPU. Con tale decreto si finanziano, sia i comuni come Polistena, interamente a carico della Regione, sia tutti gli altri parzialmente a carico della stessa regione, per le mensilità residue non coperte dal contributo ministeriale. La scelta di contrattualizzare gli LSU-LPU per 12 mesi, operata dai comuni calabresi, ha portato ad un cambio del vecchio metodo di pagamento, prima vincolato al sussidio erogato dall’INPS o dalla Regione” afferma in una nota il sindaco di Polistena Michele Tripodi. “Pur prendendo atto dell’iniziale impegno della Regione Calabria, che ha rimediato al pasticcio del Governo in termini di stanziamenti, visibilmente insufficienti a dare risposte esaustive a tutte le contrattualizzazioni dei lavoratori LSU-LPU della Calabria, ci sorprende tuttavia come ancora a quasi un mese dalla pubblicazione del decreto regionale di liquidazione, le somme non siano state materialmente accreditate ai comuni. Si rincorrono voci, probabilmente poco attendibili, che narrano di comuni già liquidati ed altri no. E se fosse vero secondo quali non precisati criteri di valutazione? La non chiarezza – prosegue- procura allarme ed incertezza tra i lavoratori che giustamente meritano tutti di essere pagati puntualmente ed allo stesso modo, per il supporto concreto che svolgono negli enti dove ormai molte unità sono divenute indispensabili per la continuità dei servizi. Pertanto chiediamo alla Regione Calabria, di assumere un comportamento eguale, trasferendo contestualmente e come promesso, a tutti i comuni le somme già assegnate e liquidate con il decreto n. 2115, che daranno – conclude- la possibilità ai lavoratori contrattualizzati di poter percepire le mensilità già maturate”.