Perquisizioni e controlli nella locride: rinvenuti munizioni, esplosivo e giubbotti antiproiettili [FOTO]

Rinvenuto all’interno di alcune abitazioni rurali nella locride 152 cartucce di vario calibro, 200 gr. circa di polvere da sparo, 1 candelotto, 4 passamontagna e 2 giubbetti antiproiettili

Carabinieri 2All’esito di un ampio servizio di rastrellamento finalizzato alla ricerca di armi, munizioni e materiale esplodente avviato nel corso della notte, i Carabinieri della Compagnia di Roccella Jonica, coadiuvati da personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, hanno rinvenuto all’interno di alcune abitazioni rurali in disuso, prive di recinzione e accessibili a chiunque, 152 cartucce di vario calibro, 200 gr. circa di polvere da sparo, 1 candelotto marca “Nonex” innescato contenente 120 gr. di esplosivo, 4 passamontagna e 2 giubbetti antiproiettili, abilmente occultati e in discreto stato di conservazione, che sono stati sottoposti a sequestro e repertati per essere inviati al Raggruppamento Investigazioni Scientifiche (RIS) di Messina per i successivi accertamenti, ad eccezione dell’esplosivo che, previa campionatura, è stato rimosso da personale specializzato artificieri del R.O.N.Inv. del Comando Provinciale di Reggio Calabria per la successiva distruzione in sicurezza. Nel corso delle operazioni, successiva perquisizione domiciliare estesa a una vicina struttura rurale adibita a ricovero per animali ha permesso di rinvenire altresì una busta in plastica contenente 538 gr. di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, sottoposta a sequestro, per la quale è stata deferita a piede libero, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, una 45enne del luogo in quanto proprietaria del manufatto.