Omicidio nel cosentino: strangola il padre e va a dormire

A Castrovillari, nel cosentino, un uomo di 53 anni ha strangolato l’anziano padre e poi è andato a dormire nella sua stanza. Il 53enne, che soffre di problemi psichici, ha confessato l’omicidio telefonando al 112

carabinieri005Prima ha strangolato il padre di 80 anni, e poi è andato a dormire nella sua stanza. È accaduto a Castrovillari, nel cosentino, dove Francesco Saraceno, di 53 anni e con problemi psichici, ha anche tentato il suicidio tagliandosi le vene ai polsi; in seguito si è recato in ospedale per farsi medicare le ferite. Solo in un secondo momento, l’uomo ha confessato l’omicidio del padre tramite una telefonata al 112.