Mistretta (Me), arrestata donna per inosservanza delle prescrizioni relative alla sorveglianza speciale

Indovino Anna MariaL’11 aprile 2015, in Mistretta (ME), i Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia Carabinieri di Mistretta hanno tratto in arresto per violazione degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza: Indovino Anna Maria, nata a Mistretta il 27.05.1972, già nota alle Forze dell’Ordine, in atto sottoposta alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Mistretta. La stessa, alle ore 23.00 circa del 10.04.2015, dopo aver informato la Centrale dei Carabinieri di Mistretta di sentirsi male e di avere bisogno di cure, si recava unitamente ad un’ambulanza ed alla pattuglia dei  Carabinieri della stazione di Mistretta presso il locale ospedale, ove riscontrata affetta da intossicazione da alcol veniva tenuta in osservazione sino alle ore alle ore 02.30 circa odierne, ora in cui i medici si accorgevano che la paziente si era allontanata arbitrariamente senza comunicarlo a nessuno e prima delle dimissioni. I medici informati i Carabinieri hanno dato il via alle ricerche della persona che si è accertato non ha fatto rientro a casa in violazione delle prescrizioni impostele con decreto della Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Messina. I militari operanti, infatti,dopo ininterrotte ricerche rintracciavano la predetta alle ore 06.30 circa presso l’abitazione di una sua conoscente traendola in arresto per aver violato i predetti obblighi. Nella giornata odierna si terrà il rito direttissimo presso il Tribunale di Patti.