Messina, al via la differenziata porta a porta: serviti 12 mila utenti

Da domani parte la fase uno del progetto di MessinAmbiente: la via per cingere d’assedio il centro cittadino

raccolta_differenziataInizierà domani, come annunciato, la raccolta differenziata porta a porta a Messina. Ad essere coinvolti, almeno inizialmente, saranno i residenti dei villaggi periferici della città: da Ganzirri a Torre Faro, da Briga ad Altolia, passando per Giampilieri e Pezzolo. Prenderà così vita la prima fase, quella sperimentale, della nuova modalità di raccolta, volta ad incentivare una gestione sana dei rifiuti. L’obiettivo dell’Amministrazione, dichiarato dalla notte dei tempi, è di passare dall’emergenza all’eccellenza: una frase di forte impatto mediatico, che però dovrà essere riempita di contenuti. Frattanto quanti aderiranno a questo sistema, senza più recarsi alle famose isole ecologiche, dovranno rinunciare alle eventuali riduzioni previste sulla Tari: lo sconto del tributo non è infatti previsto per coloro che beneficeranno sul campo del nuovo progetto redatto dai vertici di MessinAmbiente.