Messina, vertice in Prefettura sulla morosità incolpevole. Trotta chiede al Comune l’elenco dei soggetti interessati

Riepilogando la normativa in materia, il rappresentante del Governo ha esortato Palazzo Zanca a fornire l’elenco di chi può passare “di casa in casa”

prefettura messinaStamane il Prefetto Stefano Trotta ha presiedeuto una riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica incentrata, fra l’altro, sul tema della morosità incolpevole, dovuta cioè ad una sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone locativo per la perdita o la consistente riduzione della capacità reddituale familiare. Il Prefetto ha ricordato ai partecipanti all’incontro cosa prevede la normativa in materia e, in particolare, la necessità che i comuni ad alta tensione abitativa, fra cui anche Messina, stabiliscano apposite procedure per formare un elenco di soggetti che si trovino in possesso dei requisiti previsti dalla legge per beneficiare dei contributi stanziati dal Governo nazionale.

Tale elenco, trasmesso a cura delle amministrazioni comunali alla Prefettura, servirà a quest’ultima a predisporre gli adempimenti di propria competenza in ordine alla graduazione programmata dell’intervento della forza pubblica nell’esecuzione degli sfratti che non potrà prescindere da un’attenta valutazione di quanto posto in essere dai Comuni per assicurare il “passaggio da casa a casa” dell’inquilino moroso incolpevole.

Al termine della riunione, il Prefetto ha auspicato che il Comune di Messina provveda a trasmettere l’elenco definitivo dei soggetti che si trovino in possesso dei requisiti previsti dalla legge per beneficiare dei contributi in materia di morosità incolpevole e che lo stesso sia completo di tutti gli elementi, già più volte evidenziati all’amministrazione comunale, necessari ed utili per le valutazioni che il Prefetto stesso dovrà effettuare per l’adozione delle misure di graduazione programmata dell’intervento della forza pubblica nell’esecuzione degli sfratti.