Messina, la Uil scrive alla Lorenzin: “Vullo ha violato la convenzione”

Il sindacato mette ancora nel mirino la UOC di Oncologia al Papardo

papardo 6Prosegue senza sosta l’aspra polemica fra la Uil messinese ed il direttore generale dell’azienda Papardo-Piemonte Michele Vullo. Stavolta il sindacato si è appellato direttamente al ministro competente, Beatrice Lorenzin, per segnalare la violanzione della convenzione quinquennale stipulata con l’Università. Essa prevedeva l’attivazione di una UOC di Oncologia Medica al Papardo, con 14 posti letto ordinari e 14 posti letto in day-hospital, grazie all’ausilio di un direttore di struttura (tecnico e specializzato), tre dirigenti medici e quattro ricercatori con contratto a tempo indeterminato. In tal senso, come già denunciato prima alla Borsellino e poi in Procura, il trasferimento dell’oncologo Buda al Policlinico, e la sua sostituzione con Nicocia – specialista in Biologia Clinica – avrebbe stravolto, secondo il sindacato, l’attività assistenziale offerta dal Papardo. Mancherebbe, pertanto, il dirigente medico specializzato, con buona pace della funzionalità della struttura. Da qui l’appello al Ministro affinché avvii un’indagine chiarificatrice.