Messina, due medici indagati per la morte di Concetta Fiumanò

La donna operata il 10 aprile è stata stroncata da un’emorragia cerebrale

policlinico-messina1La scomparsa di Concetta Fiumanò, venuta a mancare per emorragia cerebrale a seguito di un intervento chirurgico per l’asportazione di un angioma che interessava il nervo ottico, è diventata un dossier giudiziario: secondo quanto trapela dalla Procura, infatti, due sarebbero i medici indagati per la morte della 56enne. Il faldone, aperto dal sostituto procuratore Annalisa Arena, raccoglierà gli elementi necessari a fare chiarezza su quanto avvenuto nel reparto di Neurochirurgia del Policlinico. Frattanto si aspettano i rilievi dei medici legali: soltanto l’autopsia potrà fornire maggiori ragguagli su quanto accaduto alla donna.