Messina-Martina Franca 0-0, le pagelle di StrettoWeb. Riuscire a far gol non è mai stato così complicato

Messina-Martina Franca (2)Un’altra occasione sprecata. Un altro pareggio a reti bianche che serve a poco, conquistato contro un avversario non proprio irresistibile e quasi inesistente dalle parti dell’estremo difensore  Berardi. Per il portiere giallorosso è stata una gara noiosa, i suoi spingevano mancando occasioni clamorose mentre dalle sue parti regnava la solitudine.

Lo 0-0 interno con il Martina Franca decreta ufficialmente l’addio al “sogno” salvezza diretta. A cinque giornate dal termine del campionato, di cui due da disputare con le corazzate Salernitana e Benevento i punti a disposizione continuano a diminuire e con essi anche le speranze di permanenza in Lega Pro.

Ecco le pagelle dei giallorossi:

Berardi, voto 6 - Partita praticamente tranquilla per l’estremo difensore giallorosso. Sempre attento ma poco impegnato dagli avversari.

Altobello, voto 5,5 – Il Martina Franca non ha quasi mai creato scompigli dalle sue parti, rendendo molto più semplice il suo compito.

Nigro, voto 6 - Sacrificato nel ruolo di centrale difensivo fa del suo meglio e lotta con grande intensità.

© Furrer

© Furrer

Donnarumma, voto 5 – Qualche cross azzeccato nel primo tempo, poi niente di più. Preso in mezzo da Arcidiacono e Pepe per gran parte del match.

Silvestri, voto 4,5 – Non riesce quasi mai a spingere sulla corsia destra, al suo posto nella ripresa subentra Cane, voto 5 – Qualche imprecisione di troppo e pochi cross.

Damonte, voto 4,5 – Tanti errori in fase di impostazione, macchinoso quando si tratta di servire i compagni.

Izzillo, voto 5 - Appare brillante nei primi minuti di gioco ma va via via spegnendosi nel corso della partita.

Mancini, voto 5,5 - Cerca di metterci del suo, serve due ottimi assist a Ciciretti e De Paula che sprecano nel peggiore dei modi.

Ciciretti, voto 4,5 – Non la sua migliore prestazione in riva allo Stretto. Manca un’ottima opportunità nel primo tempo, lascia il campo nella ripresa per crampi.

Corona, voto 5,5 - Non è un caso se “Re Giorgio” non è più decisivo e il Messina non riesce più a vincere. Tanta voglia di fare ma poca concretezza nell’economia del gioco offensivo.

© Furrer

© Furrer

Orlando, voto 5 - La palla gol sprecata a tu per tu con Bleve nel primo tempo è così netta da non sembrare vera. Nel finale lascia il posto a De Paula, voto 4 – Ha il tempo per trovarsi al momento giusto e fare la cosa sbagliata, occasione a due passi dalla

linea di porta con portiere battuto e palla spedita incredibilmente alta dove osano le aquile.

Di Costanzo, voto 4 – Non ha saputo osare neanche nell’ultimo quarto d’ora finale. La sostituzione Orlando – De Paula a pochi minuti dalla fine dimostra che la “atavica” sterilità offensiva del suo Messina non è totalmente riconducibile alle qualità dei calciatori in campo.