Messina, lunedì l’autopsia sul cadavere rinvenuto a Maregrosso

La polizia, al momento, non esclude alcuna pista nelle proprie indagini

cappioUn suicidio o un omicidio: è questa la domanda che le autorità inquirenti si stanno ponendo da ieri, da quando – cioè – è stato rinvenuto il cadavere di un uomo a Maregrosso, il 43enne Michele Bettini. La presenza di un cappio sulla scena aveva inizialmente indotto le autorità a valutare la prima ipotesi, magari per via di una scelta maturata in un momento di scoramento. Successivamente, però, valutando altri elementi, sono emersi dubbi di diversa natura: l’uomo che si sarebbe dovuto impiccare era inginocchiato, in una posizione del tutto innaturale; sul terreno erano presenti segni di uno spostamento forzato; infine l’anomala denuncia dei passanti, in una zona tutt’altro che trafficata, ha destato qualche sospetto. Maggiori rilievi si attendono per lunedì, allorquando verrà effettuata l’autopsia.