Messina, domenica parte la differenziata porta a porta: primo test in due circoscrizioni

Come delineato dal commissario Ciacci, si partirà dalle zone periferiche per poi coinvolgere il centro cittadino

raccolta_differenziataPartirà domenica prossima, secondo i piani dell’Amministrazione, la raccolta differenziata porta a porta in città. L’operazione, che da principio coinvolgerà circa 12.000 abitanti fra la I° e la VI° circoscrizione, viene considerata da Accorinti il fiore all’occhiello della Giunta, il segno tangibile del cambiamento. Come annunciato, si procederà a macchia di leopardo, partendo dai villaggi periferici per poi stringere “in assedio” il centro cittadino, persuadendo volta per volta gli abitanti ad adottare nuovi stili nella gestione dei rifiuti. Le zone in cui verrà condotto il primo esperimento sono quelle considerate maggiormente inclini, poiché abituate alla raccolta porta a porta dell’indifferenziata. Adesso si dovrà distinguere la spazzatura: lunedì, mercoledì e venerdì verrà preso in consegna l’umido, martedì il vetro e la carta a settimane alterne, sabato la plastica e le lattine. Il giovedì resterà dedicato all’indifferenziata, laddove saranno raccolti soltanto i rifiuti non riciclabili (gomma, polistirolo, assorbenti, cd, dvd, ecc…)