Messina, De Cola saluta la ripresa nel settore dei lavori pubblici: “conferma i nostri indirizzi”

L’assessore della Giunta Accorinti rivendica i meriti dell’Amministrazione dopo il report fornito dalla Filca

sergio de colaL’Amministrazione comunale trova conferma, dall’analisi di questi dati, che le scelte strategiche adottate non penalizzano il tessuto economico del territorio, anzi sostengono la ripresa e soprattutto l’occupazione“. Con queste parole l’assessore all’urbanistica ed ai lavori pubblici, Sergio De Cola, ha commentato il report offerto dalla Filca sullo stato degli appalti nel settore pubblico.

Sulla base dei dati, De Cola rivendica le scelte della Giunta: “da sempre abbiamo sostenuto il contenimento dell’uso del suolo e la necessità di puntare sulla rigenerazione urbana, abbiamo redatto la variante di salvaguardia che elimina due milioni di metri cubi di cemento dalle colline, indicando in modo inequivocabile il percorso di sviluppo che questo territorio può sostenere. Insieme a tutto questo, dal punto di vista metodologico, abbiamo sposato il criterio della collaborazione con le altre Amministrazioni, favorendo la soluzione dei problemi e spingendo sempre in quella direzione”. Tanti gli esempi citati dall’esponente della Giunta: dalle collaborazioni con il CAS per la questione viadotto Ritiro  ai continui confronti con l’assessorato regionale per la via Don Blasco, da Tremestieri al secondo Palagiustizia, giù fino al depuratore di Tono

L’attenzione alle necessità dei lavoratori del comparto edile – conclude De Cola – è stata recentemente confermato dal protocollo firmato tra Amministrazione e rappresentanze sindacali, che riserva alla manodopera locale una percentuale non inferiore al cinquanta per cento per gli appalti pubblici. In definitiva siamo ancor più convinti adesso, alla luce di quanto comincia ad avvertirsi, che nella nostra Città si possa produrre economia, sviluppare lavoro e migliorare le infrastrutture nel rispetto dell’ambiente e della qualità della vita dei cittadini”.