Mazara del Vallo (Tp): barista molestava dipendenti, condannato

Il titolare di un bar di Mazara del Vallo è stato condannato a quattro anni e sei mesi di carcere dal Tribunale di Marsala per violenza sessuale in danno di tre sue giovani dipendenti

Foto LaPresse

Foto LaPresse

Il titolare di un bar di Mazara del Vallo (Tp) è stato condannato a quattro anni e sei mesi di carcere dal Tribunale di Marsala per violenza sessuale in danno di tre sue giovani dipendenti. La pena inflitta all’imputato (a presiedere il collegio giudicante è stato Gioacchino Natoli) è stata più severa di quella invocata dallo stesso pubblico ministero, che aveva chiesto 4 anni. I fatti contestati sono relativi al 2012. Dal dibattimento, svoltosi a porte chiuse, è emerso che il barista avrebbe molestato, tentando di abusarne sessualmente, le ragazze che lavoravano nel suo esercizio. L’imputato è stato, inoltre, condannato al pagamento in favore delle parti civili di un risarcimento danni “provvisionale” (in attesa dell’eventuale giudizio civile) di 4 mila euro. Ed inoltre all’interdizione, per cinque anni, dai pubblici uffici, nonché al pagamento delle spese processuali.