Marco Criaco, il reggino che fa volare il Cosenza: “qui sto benissimo, è la mia casa. Adesso alziamo l’asticella”

Intervista a Marco Criaco, centrocampista reggino del Cosenza artefice della favola rossoblù

Marco Criaco

Marco Criaco è un centrocampista centrale nato a Scilla il 22 maggio 1989: tra esattamente un mese, quindi, compirà 26 anni. Calabrese doc, dalla provincia di Reggio adesso è protagonista della favola Cosenza che ieri ha vinto la Coppa Italia di Lega Pro. Per lui in campionato quest’anno 25 presenze condite da 5 assist. L’abbiamo intervistato nel day-after della festa silana, tra un allenamento e l’altro perché sabato i rossoblù vanno ad Aversa e non hanno alcuna intenzione di fermarsi per raggiungere quel nono posto tanto ambito.

Il Cosenza è stato protagonista di un stagione incredibile, conclusa con il trionfo in coppa Italia, che emozione provi?

Ieri è andato tutto alla grande, abbiamo disputato una bella partita. C’era il rischio di fare una brutta figura, temevamo molto la gara. Abbiamo avuto un ottimo approccio alla gara, li abbiamo puniti con ottime ripartenze. Siamo veramente felici, abbiamo conquistato il primo trofeo per il Cosenza e anche il primo personale“.

Adesso cosa riserverà il futuro? Sogni di giocare alla Reggina?

Io sono di Reggio Calabria ma non credo di poter giocare nella Reggina. Cosenza ornai la reputo casa mia, sto veramente bene. Il presente e il futuro si chiama Cosenza e di questo ne sono veramente felice“.

Come giudichi il momento della Reggina, quali sono le cause che hanno portato alla crisi?

Le cause non le so, quando retrocedi dalla A e cerchi subito di risalire facendo investimenti importanti e poi fallisci l’obiettivo, la situazione si complica. Il vero fallimento è stato in Serie B. Poi il campionato di Lega Pro è diventato difficilissimo quasi quanto a quello di Serie B“.

Il prossimo anno quale sarà l’obiettivo per il Cosenza, si può puntare alla Serie B?

Quest’anno siamo stati protagonisti di un ottimo campionato, nella prossima stagione il presidente punterà a qualcosa in più. L’obiettivo dei playoff può essere raggiunto“.

La Salernitana è a un passo dalla Serie B, per i playoff su chi punteresti?

La Salernitana è a un passo dalla Serie B, può festeggiare già tra una o due settimane. Si è dimostrata la squadra più forte del campionato, anche la piazza merita la promozione. Nei playoff il Benevento è la squadra favorita“.