Lega Pro, Reggina-Savoia 2-2: Di Michele allo scadere spara in Curva il pallone della speranza [FOTO]

Reggina-Savoia 2-2: la penultima partita in casa degli amaranto in questa stagione si conclude con un punteggio deludente per i pochi tifosi che ancora ci credevano

82E’ stata una partita surreale quella appena conclusasi allo stadio Granillo con il risultato di 2-2. Surreale in campo, e anche sugli spalti dov’erano presenti 2.000 spettatori ancora vicini alla Reggina in un momento difficile. Ultima contro penultima, è finita 2-2 con i gol di Di Piazza al 6° minuto per gli ospiti, poi Alessio Viola e Di Michele per la Reggina al 61° e al 76°, infine Scarpa con un gran tiro da fuori al 91°. La Reggina al 94° ha avuto una grandissima occasione per portarsi sul 3-2, bell’assist di Balistreri per Di Michele che si ritrova solo davanti al portiere sul dischetto del rigore, potrebbe comodamente stoppare il pallone e siglare un gol che continuerebbe ad alimentare le speranze di salvezza della Reggina, invece tira al volo con il corpo sbilanciato verso dietro e il pallone finisce in curva. I compagni stramazzano a terra e rimangono sul terreno di gioco a lungo anche dopo il triplice fischio finale che decreta, di fatto, la retrocessione della Reggina che con una vittoria avrebbe potuto continuare a sperare di superare lo stesso Savoia e raggiungere i playout, se verranno restituiti anche solo una parte dei 16 punti di penalizzazione che pesano come un macigno sulla classifica amaranto. Adesso il Savoia in classifica è a quota 25, la Reggina a 11. In settimana potrebbero arrivare altre novità proprio sulle penalizzazioni: in base al verdetto della Corte d’Appello Federale sul ricorso del club amaranto, sarà possibile capire con quanti punti di svantaggio gli amaranto andranno a giocare la prossima settimana a Foggia. I punti in palio sono ancora 9, le speranze di salvezza sono ridotte al lumicino.

Le foto di StrettoWeb (scatti di Paolo Furrer):

Scommetti con William Hill ed ottieni un bonus di 100 euro

william hill logo