Lega Pro, la classifica e il programma delle ultime 4 giornate: le speranze di Reggina e Messina

Lega Pro, il punto della situazione nel girone C a 4 giornate dalla fine: in palio sono rimasti soltanto 12 punti, le due squadre dello Stretto lottano per evitare la retrocessione in serie D ma per entrambe è molto difficile

Foto 1 reggina e messinaLe speranze di salvezza di Reggina e Messina sono appese a un filo: nessuno, ad inizio stagione, poteva immaginare che a 4 giornate dalla fine del campionato e con ormai soltanto 12 punti in palio, le due squadre dello Stretto (che partivano con ben altre ambizioni) potessero trovarsi in questa situazione, invece adesso evitare la retrocessione in serie D sembra molto difficile sia per gli amaranto che per i biancoscudati.

La Reggina e quel playout da aggrappare disperatamente nell’ultimo secondo dell’ultima giornata

reggina logoLa situazione della Reggina è quella più difficile: la squadra di Reggio Calabria è ultima e staccata di 4 punti dalla penultima e di 5 dalla terzultima. Recuperare una posizione per disputare i playout non sarebbe impossibile, anche perchè in settimana arriveranno altri punti di penalizzazione proprio per l’Aversa Normanna che è penultimo (dovrebbe essere un punto) e per il Savoia terzultimo (dovrebbero essere tre), quindi in teoria la Reggina potrebbe presentarsi alla prossima partita, lo scontro diretto di domenica al Granillo proprio contro il Savoia, con 2 punti di svantaggio dal Savoia e tre dall’Aversa Normanna. Se la Reggina vincesse lo scontro diretto con il Savoia, e l’Aversa dovesse perdere a Pagani, gli amaranto in un solo balzo diventerebbero terzultimi, perchè supererebbero il Savoia e raggiungerebbero l’Aversa a quota 25 ma con il vantaggio degli scontri diretti. Su quest’utopistico scenario, però, incombe la decisione del Tribunale Nazionale Federale che domani, lunedì 13 aprile, si pronuncerà sulla richiesta del Procuratore Federale Stefano Palazzi di infliggere altri 12 punti di penalizzazione agli amaranto per presunte inadempienze che stanno facendo molto discutere. La società non si aspetta altri punti di penalizzazione e s’è difesa davanti ai giudici federali spiegando le proprie ragioni con l’avvocato Panuccio che ha illustrato la regolarità dell’attività societaria, mentre i tifosi si scagliano contro Palazzi e vogliono denunciarlo per l’accanimento con cui da anni sta prendendo di mira la Reggina, da Calciopoli fino ad oggi. In caso di ulteriore penalizzazione, la Reggina farà ulteriormente ricorso ma il rischio è che poi il verdetto arrivi a campionato concluso, mandando così nel caos in sistema e falsando la regolarità del campionato. Se la Reggina invece non dovesse essere penalizzata, o ricevere comunque una penalizzazione minima di pochi punti, potrebbe continuare a rincorrere quella salvezza fin qui compromessa dalle penalizzazioni. Basterebbero infatti i 4 punti che attualmente pesano sulla classifica amaranto, per tirare la squadra fuori dai guai e garantirle quantomeno i playout. Comunque con due partite agevoli come quelle contro Catanzaro e Martina Franca che non avranno più nulla da chiedere e potrebbero valere 6 punti per la Reggina, una vittoria contro il Savoia potrebbe significare archiviare i playout se appunto domani non arriverà una penalizzazione pesante. Le speranze di raggiungere i playout sono ridotte al lumicino ma la salvezza sul campo non è ancora compromessa.

Il Messina e quella vittoria che manca ormai da quasi tre mesi, proprio dal 4-1 del derby

logo acr messinaIl Messina, invece, è già proiettato ai playout: con 6 punti di svantaggio dalla salvezza diretta e 7 di vantaggio sulla retrocessione a 4 giornate dalla fine, difficilmente i peloritani riusciranno nell’impresa di superare una squadra o di farsi superare da quattro. Sabato il Messina ospiterà al San Filippo l’Ischia in uno scontro diretto che potrebbe poi ripetersi ai playout, poi due partite proibitive contro Benevento e Salernitana. La Salernitana potrebbe festeggiare la storica promozione in serie B proprio al San Filippo nella penultima giornata, con un esodo massiccio di tifosi salernitani e anche reggini che andrebbero a Messina per festeggiare insieme alla tifoseria con cui sono gemellati da sempre. Nell’ultima giornata un altro scontro diretto con il Savoia, che poi potrebbe ripetersi ai playout. Ciò che preoccupa di più i tifosi siciliani è proprio il playout, contro qualsiasi avversaria. E non è ancora da escludere proprio il derby dello Stretto ai playout. Il Messina arriva da 4 pareggi consecutivi, tre 0-0 e un 1-1. Prima la squadra siciliana aveva subito sei sconfitte consecutive. Nelle ultime 12 partite i biancoscudati non hanno mai vinto: 5 pareggi e 7 sconfitte, con appena 7 gol fatti e 19 subiti. E’ la squadra che negli ultimi tre mesi ha fatto peggio di tutte. La vittoria manca dal derby del 25 gennaio, il 4-1 rifilato alla Reggina al San Filippo.

La classifica attuale:

Salernitana 76
Benevento 71
Juve Stabia 63
Matera 60
Foggia 57
Lecce 57
Casertana 56
Catanzaro 49
Barletta 44
Cosenza 42
Vigor Lamezia 42
Melfi 41
Martina Franca 36
Lupa Roma 36
Paganese 35
Messina 29
Ischia 29
Savoia 27
Aversa Normanna 26
Reggina 22

Penalizzazioni: Reggina -4, Barletta -2, Melfi -2, Foggia -1, Ischia -1, Savoia -1.

Martina Franca e Casertana una gara in meno. La partita verrà recuperata mercoledì 22 aprile a Martina Franca alle ore 20:30.

Prossimo turno:

Messina-Ischia (sabato 18 aprile ore 14:30)
Cosenza-Martina Franca (sabato 18 aprile ore 15:00)
Juve Stabia-Salernitana (sabato 18 aprile ore 15:00)
Matera-Benevento (sabato 18 aprile ore 16:00)
Lupa Roma-Melfi (sabato 18 aprile ore 17:00)
Paganese-Aversa Normanna (sabato 18 aprile ore 19:30)
Barletta-Vigor Lamezia (domenica 19 aprile ore 12:30)
Reggina-Savoia (domenica 19 aprile ore 14:30)
Lecce-Foggia (domenica 19 aprile ore 16:00)
Casertana-Catanzaro (domenica 19 aprile ore 18:00)

Turno successivo (gare tutte in contemporanea sabato 25 aprile alle ore 17:30):

Aversa Normanna-Cosenza
Benevento-Messina
Catanzaro-Paganese
Foggia-Reggina
Ischia-Matera
Martina Franca-Lecce
Melfi-Juve Stabia
Salernitana-Barletta
Savoia-Lupa Roma
Vigor Lamezia-Casertana

Penultima giornata (partite in contemporanea, domenica 3 maggio alle ore 15:00):

Barletta-Foggia
Casertana-Savoia
Cosenza-Benevento
Juve Stabia-Vigor Lamezia
Lecce-Ischia
Lupa Roma-Aversa Normanna
Matera-Melfi
Messina-Salernitana
Paganese-Martina Franca
Reggina-Catanzaro

Ultima giornata (sabato 9 maggio ore 17:30):

Aversa Normanna-Matera
Benevento-Juve Stabia
Catanzaro-Lupa Roma
Foggia-Paganese
Ischia-Barletta
Martina Franca-Reggina
Melfi-Cosenza
Salernitana-Casertana
Savoia-Messina
Vigor Lamezia-Lecce