Immigrati: “Paesi ricchi accolgano 1 milione di rifugiati siriani

immigratiI Paesi più ricchi dovrebbero varare un piano per accogliere fino a un milione di rifugiati dalla Siria nei prossimi cinque anni per ridurre il traffico illegale di migranti e mettere fine alle tragedie nel Mediterraneo. E’ quanto sostiene in un’intervista al Guardian Francois Crepeau, relatore speciale dell’Onu per i diritti umani dei migranti, suggerendo inoltre che il piano potrebbe essere esteso fino a sette anni e comprendere anche migranti di altre nazionalità, compresi gli eritrei, che fuggono dalle guerre. “Sappiamo che un gran numero di siriani partiranno e se non creiamo un meccanismo ufficiale che consenta loro di farlo, si rivolgeranno ai trafficanti. A creare il mercato per i trafficanti è la mancanza di azione dell’Europa”, afferma Crepeau. Per il Relatore Onu, i Paesi più ricchi “potrebbero collettivamente offrirsi per ricollocare un milione di siriani nei prossimi cinque anni. Per un Paese come il Regno Unito si tratterebbe di circa 14mila siriani l’anno per cinque anni. Per il Canada, meno di 9mila l’anno per cinque anni, una goccia nel mare. Per l’Australia, probabilmente meno di 5mila l’anno per cinque anni. Possiamo farcela”, sostiene Crepeau. “Deve esserci un impegno a lungo termine – prosegue Crepeau – e dovremmo affrontarlo insieme. E’ un sistema migliore per tutti: si riduce il numero di morti, si riduce il modello di business dei trafficanti e si riduce il costo delle domande di asilo”. Il piano, spiega il relatore Onu, consentirebbe ai profughi siriani di fare domanda di asilo per l’Europa, il Nord America e l’Australia da luoghi come Istanbul, Amman e Beirut. Questo, per avere una “ragionevole speranza di essere accolti, invece di pagare migliaia di euro per morire con i propri figli nel Mediterraneo”.