Immigrati: il Governo italiano non esclude il blocco navale con la Libia

L’approvazione del dispositivo della risoluzione di FI dà infatti al Consiglio di sicurezza dell’Onu il compito di valutare

immigratiIl governo italiano non esclude la possibilità di arrivare a un blocco navale in Libia. L’approvazione del dispositivo della risoluzione di FI dà infatti al Consiglio di sicurezza dell’Onu il compito di valutare. E la parte della risoluzione di maggioranza in cui lo si vietava esplicitamente è stata cancellata. Renzi riferisce al Parlamento: “Dobbiamo avere la consapevolezza che stiamo combattendo una guerra contro i trafficanti di uomini. Non c’è nella storia un’altra esperienza analoga di compravendita di carne umana se non lo schiavismo”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi, in aula al Senato. “Combattere i trafficanti di uomini significa combattere gli schiavisti del ventunesimo secolo. Non è solo una questione di sicurezza o di terrorismo, ma di dignità umana. La storia ha già conosciuto un momento in cui si prendevano uomini e si infilavano nei barconi e ciò che sta avvenendo ora con la compravendita di uomini è esattamente una forma di moderno schiavismo”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi, in una comunicazione alla Camera in vista del Consiglio europeo di domani. “Sono fiducioso che l’Ue possa cambiare passo e fare l’Ue non solo quando c’è da fare il budget”, ha detto il premier, augurandosi che il consiglio Ue sia qualcosa di diverso da “un dotto club di specialisti tecnici che sanno tutte le dinamiche geopolitiche ma dimenticano di dare una risposta al dolore”.