Immigrati, continuano le proteste in Calabria: strada bloccata

LaPresse

LaPresse

Prosegue anche nel giorno di Pasqua, in modo sempre pacifico ma non senza disagi per i residenti, la protesta di alcune decine di richiedenti asilo ospiti della cooperativa Magrado Tutto” davanti al Commissariato di Pubblica sicurezza di Lamezia Terme. I manifestanti, in gran parte provenienti dal Mali e dal Bangladesh, che da venerdi’ scorso stazionano giorno e notte davanti agli uffici della polizia di Stato con coperte e ausili di fortuna occupando la sede stradale, chiedono il riconoscimento dello status di rifugiato politico. Disagi vengono segnalati dagli automobilisti costretti a utilizzare l’arteria e il cui blocco si ripercuote su tutta la circolazione cittadina. Da quanto si e’ appreso la richiesta di concessione del beneficio dell’asilo politico avanzata dai manifestanti e’ stata respinta in prima istanza e si attende, adesso, un ulteriore pronunciamento da parte dei giudici nei tempi previsti. Molti richiedenti, in ragione della loro provenienza, non avrebbero i requisiti per accedere al beneficio. Da qui la protesta che si sta protraendo e potrebbe proseguire ad oltranza.