Immigrati, continua l’ondata di sbarchi: Sicilia al collasso

Continuano senza sosta gli sbarchi di migranti provenienti dal Nord Africa

immigratiNon si arresta in Sicilia l’ondata di sbarchi di migranti che negli ultimi giorni ha portato sull`isola migliaia di persone provenienti dal Nord Africa. A Palermo sono approdate due navi con a bordo 480 persone, mentre 236 sono state fatte sbarcare a Messina. A Catania, invece, è approdato il rimorchiatore “Asso 21″, verso il quale una motovedetta libica avrebbe esploso alcuni colpi di pistola per recuperare il barcone sul quale viaggiavano i migranti tratti in salvo dal mezzo italiano. Sull’episodio ha aperto un`inchiesta la Procura di Catania. A Palermo, sul molo, come sempre è stata allestita la task force d`accoglienza coordinata dalla Prefettura per assistere i migranti, tra i quali 4 donne incinte. Il team dell’Asp, che può contare anche su psicologi e mediatori culturali, ha assistito centinai di persone. Presenti anche i volontari della Croce Rossa, della Caritas, della Protezione civile regionale e comunale con gli assistenti sociali per accogliere i minori stranieri non accompagnati. Tutti i migranti arrivati oggi saranno trasferiti nelle prossime ore in altre regioni. Ieri, sempre a Palermo, erano arrivati 1.169 migranti, molti dei quali hanno lasciato spontaneamente le strutture d`accoglienza dove erano stati alloggiati per raggiungere la Stazione Centrale, alla ricerca di un treno per il Nord. Situazione difficile anche a Messina, dove al molo Colapesce sono approdati i 236 migranti imbarcati su un mercantile. Tra loro vi erano 8 bambini e 8 donne incinte. Di questo gruppo di immigrati, 180 saranno trasferiti in Lombardia e Liguria, 56 resteranno a Messina. Intanto, sul fronte del contrasto all`immigrazione clandestina, ad Agrigento un tunisino è stato fermato e altri 2 sono stati arrestati dalla Squadra Mobile.