Giovane Me, ecco il progetto: concorsi e premi della Gioventù al Lavoro

Sono quattro i contest rivolti ai ragazzi: il progetto rientra nel Youth at Work promosso dal Comune

pernaE’ stato presentato stamani dall’assessore alle politiche giovanili, Tonino Perna, e dall’esperto comunale, Carmelo Lembo, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Zanca, l’evento “Giovane Me”, che si terrà al Palacultura il prossimo 15 maggio e che rientra nell’ambito del progetto “Gioventù al lavoro – Youth at Work”, promosso dal Comune, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e Anci, del Piano Locale Giovani per le Città Metropolitane. Si tratta di quattro Contest rivolti ai giovani messinesi, in collaborazione con il direttore generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, Giacomo D’Arrigo.

Il Comune di Messina – hanno evidenziato l’assessore Perna e l’esperto Lembo – ha indetto questo progetto con l’obiettivo di rivolgersi alle nuove generazioni al fine di valorizzarne le professionalità. Attraverso i contest si vuole fare emergere un aspetto di attualità inerente la vita sociale, economica o culturale della realtà messinese e sviluppare nei ragazzi un’attitudine critica volta agli aspetti socioculturali del territorio in cui vivono”.

youth at work messinaRacconta Messina” è il primo contest giornalistico e si dirama in due categorie: “Articolo”, rivolto agli studenti degli istituti secondari superiori, e “Fotonotizia”, indirizzato ai giovani dai 18 ai 30 anni. Per ciascuna categoria il primo classificato riceverà un premio del valore di cinquecento euro, il secondo classificato un premio di 300 euro e sono previsti anche dei benefit per i migliori classificati; il secondo contest è “Social Innovation”, la cui partecipazione è aperta ad associazioni giovanili no profit e gruppi informali di giovani per stimolare l’elaborazione di idee innovative tese al progresso sociale, con particolare riguardo alla valorizzazione delle risorse territoriali messinesi. Il primo classificato riceverà un premio del valore di mille euro e il secondo classificato di cinquecento euro; il terzo “Ideando Messina” prevede la presentazione di tesi di laurea attinenti ai temi della promozione turistica e dello sviluppo del territorio messinese. Il primo classificato avrà un premio del valore di cinquecento euro e il secondo di trecento euro; “Young Factor” è il quarto contest di natura musicale ed è rivolto a band musicali messinesi, che presenteranno brani inediti e le migliori sei si esibiranno nel corso dell’evento. Il concorso ha come fine la presentazione e  la promozione al pubblico e agli addetti ai lavori delle tendenze in atto nell’ambito della canzone popolare e d’autore, senza preclusioni relative ai generi musicali. La prima band classificata riceverà un premio del valore di mille euro, la seconda band avrà un premio di cinquecento euro.

Per tutte le informazioni, le scadenze, i termini e le condizioni dei contest, è possibile consultare il regolamento di riferimento sul sito www.comune.messina.it nella sezione albo pretorio online. I partecipanti possono presentare la propria candidatura ad uno solo dei quattro contest entro lunedì 20. Lo sportello di orientamento formativo e lavorativo, operativo già dallo scorso 24 febbraio, è fruibile fino al 28 maggio prossimo ed è attivo nelle giornate di martedì e giovedì, dalle ore 15.30 alle 17.30, al IV piano del Palacultura.

Le candidature verranno esaminate da commissioni giudicatrici, che si riuniranno ed attribuiranno un punteggio in base alle griglie valutative stabilite nei regolamenti. I vincitori oltre a ricevere il premio avranno la possibilità di esporre il loro lavoro durante la cerimonia di premiazione. I primi esclusi, invece, potranno usufruire dell’evento per dare visibilità ai propri elaborati.

youth at workNel corso dell’incontro con la stampa sono state anche illustrate le ulteriori attività del progetto “Gioventù al Lavoro – Youth at Work”, che sono proseguite con i borsisti della linea B, i quali hanno completato la fase di orientamento rivolto alle scuole, indirizzando gli studenti degli Istituti secondari superiori verso prospettive di studio, lavoro, autoimpiego e mobilità internazionale, in particolare quelli che hanno aderito all’iniziativa (Jaci, Ainis, Verona Trento, Antonello, Bisazza, La Farina, Basile, Caio Duilio e Seguenza). Sono state inoltre assegnate tredici borse lavoro per scorrimento della graduatoria Youth at Work – linea B. I nuovi borsisti porteranno avanti le attività pregresse di orientamento, organizzazione di eventi, collaborazione con gli uffici del C.o.p. e attivazione di nuovi sportelli di orientamento presso i Centri di aggregazione giovanile aderenti. Nell’ambito della linea D l’intervento dell’istituto di credito partner, BCC Antonello da Messina, ha consentito ai giovani l’accesso ad un credito agevolato per l’avvio di attività imprenditoriali in vari settori per un valore di circa 250 mila euro; l’istituto ha intenzione di stanziare un plafond di 500 mila euro per il 2015 e il 2016.

A breve saranno poi conferite due borse lavoro ad un giornalista e ad un grafico che supporteranno, ognuno per le proprie competenze, le attività dei borsisti della linea B e dell’ufficio Stampa del Comune.