Gioia Tauro (RC), il Comune senza tesoreria: bloccati gli stipendi

Il Comune di Gioia Tauro, nel reggino, sta attraversando una fase delicata: è privo di tesoreria e per questo sono stati bloccati gli stipendi di circa duecento dipendenti

gioia-tauro-municipioIl Comune di Gioia Tauro si trova privo di tesoreria, per cui i suoi circa duecento dipendenti dovranno attendere per ricevere lo stipendio relativo al mese di aprile. È necessario aspettare, infatti, per poter trovare un nuovo istituto bancario che offra il servizio di tesoreria. Ad occuparsene, almeno fino al mese di marzo ed in via del tutto eccezionale, la Carime Ubi Banca.

Come viene riportato su La Gazzetta del Sud, il Comune ha pubblicato un nuovo bando per il servizio di tesoreria, che dovrebbe andare dal 1 giugno prossimo al 31 maggio 2018.

La situazione appare difficile da risolvere: una brutta “gatta da pelare”, dunque, sia per il Comune di Gioia Tauro, che per i lavoratori che aspettano i dovuti pagamenti.