Gerace: una denuncia per tentato furto e danneggiamento nel Parco Nazionale dell’Aspromonte [FOTO]

Denunciato uomo che tagliava alberi nell’area protetta del Parco Nazionale dell’Aspromonte

Comunicato GeraceIl personale del Comando Stazione del Corpo Forestale di  Gerace, nel comprensorio del Parco Nazionale dell’Aspromonte, ha deferito all’Autorità Giudiziaria di Locri un uomo di 53 anni L.C. nato  e residente a Canolo, colto in flagranza di reato nell’atto di sramare delle giovani piante  di Leccio (Quercus Ilex) precedentemente tagliate ed ancora sul letto di caduta. La pattuglia operante, mentre effettuava un servizio di controllo del territorio mirato al contrasto di reati paesaggistico/ambientali all’interno di un bosco in località “Schiavone di Canolo Nuovo” in agro del Comune di Canolo, notava la presenza di alcuni veicoli in  sosta. Perlustrando la zona e addentrandosi all’interno udivano il rumore di un’ascia e seguendone la direzione sorprendevano un soggetto intento a tagliare i rami di n. 6 giovani alberi già abbattuti con diametro variabile tra 15 e 30 cm. Si è quindi proceduto all’immediata identificazione del soggetto con conseguente contestazione dell’illecito e con l’ausilio della strumentazione in dotazione mediante le coordinate GPS avendo  accertato che la zona oggetto del reato era di proprietà del Comune di Canolo. Si è  provveduto a sequestrare penalmente la motosega, l’ascia e gli alberi tagliati e a contattare un rappresentate del comune per la consegna del materiale legnoso sequestrato.