Ferruzzano (Rc): 34enne arrestato per minaccia aggravata, danneggiamento e detenzione illegale di armi

Arrestato Maurizio Lugarà, 34enne di Ferruzzano. L’uomo dovrà scontare la pena definitiva di un anno, 6 mesi e 4 giorni di reclusione, poiché riconosciuto colpevole dei reati di minaccia aggravata, danneggiamento e detenzione illegale di armi

LaganàIn Ferruzzano Marina, i Carabinieri di della Stazione di Bruzzano Zeffirio hanno tratto in arresto, in ottemperanza all’ordine di espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare emessa dal Tribunale di Locri, Maurizio Lugarà, 34enne del luogo. L’uomo dovrà scontare la pena definitiva di un anno, 6 mesi e 4 giorni di reclusione in regime di detenzione domiciliare, poiché riconosciuto colpevole dei reati di minaccia aggravata, danneggiamento e detenzione illegale e porto in luogo pubblico di armi comuni da sparo, commessi nella mattinata del 23 settembre 2013, allorquando, in preda ad un raptus di follia, avrebbe inseguito, armato, per le vie del Comune di Ferruzzano tale F.V., il quale, per scampare al suo aggressore, aveva trovato rifugio in un ufficio del locale Municipio. A seguito di una minuziosa ricostruzione dell’accaduto eseguita dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Bianco, giunti per primi sul posto, il Lugarà venne tratto in arresto con le medesime odierne accuse. L’arrestato, espletate formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione di residenza per scontarvi la pena.