Delitto Loris, nuove importanti rivelazioni su Veronica Panarello

Veronica Panarello manifesta dei dubbi

VERONICA-PANARELLO-LORIS-STIVALLa signora Panarello ha ribadito concetti che aveva già ribadito prima sulla sua versione dei fatti. Ha dato anche spunti d’indagine agli investigatori, ed ha manifestato dubbi sui comportamenti di determinate persone coinvolte a vario titolo nella vicenda processuale“. Lo ha detto l’avvocato Francesco Villardita, legale di Veronica Panarello, all’uscita dal carcere di Agrigento dove oggi la madre del piccolo Loris Stival è stata interrogata dagli uomini della Procura di Ragusa che indagano sull’omicidio del figlio, ucciso lo scorso 29 novembre a Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa. “Elementi nuovi non ne ha forniti – ha detto Villardita – sono stati manifestati dei dubbi. Si è resa conto d’avere commesso qualche errore nel percorso, ma dovremo verificare se il ricordo dell’errore è supportato da riscontri di carattere oggettivo quando avremo i video. La signora Panarello ha ricordato meglio alcuni passaggi del percorso, e ha parlato di passaggi che forse non sono corretti per come li aveva rappresentati in precedenza“. Alla domanda dei giornalisti, se Veronica ha ribadito di avere portato il bambino a scuola quel giorno, Villardita ha risposto: “Non ci sono dubbi sul fatto che l’abbia accompagnato a scuola. Lo ha ribadito e confermato. Ha ribadito il posto dove lo ha lasciato, che è lo stesso che ha detto nei precedenti interrogatori, così come ha riconfermato quanto fatto quella mattina. Ha acclarato la propria estraneità ai fatti, e ha invitato gli inquirenti a ricercare il vero colpevole“.