A Corigliano (Cs) si ricordano le vittime del naufragio

Migranti a Reggio (12)Una corona di fiori in mare: così i cittadini di Corigliano calabro hanno voluto ricordare spontaneamente i migranti morti nel naufragio di un barcone avvenuto nei giorni scorsi nel canale di Sicilia. Durante l’iniziativa sono stati letti stralci della poesia “Clandestini” di Pietro Barbera. Un corteo silenzioso si è poi diretto verso la spiaggia dove i partecipanti hanno lanciato un fiore in mare. Presenti alcuni giovani del Bangladesh residenti a Corigliano.