Convalida d’arresto per l’omicidio del calabrese Aldo Gualtieri: in carcere la moglie e l’amante di lei

Il Gip di Treviso ha convalidato l’arresto della moglie e dell’amante di Aldo Gualtieri, accusati dell’omicidio di quest’ultimo

coltello omicidioDopo che nel nello scorso week end Manuel Palazzo e Lucia lo Gatto erano rimasti in panne presso il luogo dove avevano tentato di occultare il corpo del marito di lei per gli inquirenti è stato facile capire chi avesse ucciso Aldo Gualtieri, originario di Lamezia Terme. Da tempo trasferito a Romano d’Ezzalino il calabrese è sarebbe stato accoltellato e dato alle fiamme proprio dalla moglie e dal suo giovane amante. I due successivamente tentando di occultare le prove avrebbero ripulito con candeggina da cima a fondo sia la casa dove sarebbe avvenuto il delitto sia la macchina della vittima con cui si presume sia stato trasportato il corpo. Tutte questi particolari, rinvenuti dagli inquirenti, hanno portato oggi alla convalida dell’arresto sia nei confronti di Silvia, la moglie della vittima che di Manuel, l’amante di lei. Il delitto a sfondo passionale ha messo in luce una situazione raccapricciante. La casa della coppia lametina, oltre che la casa dell’amante e la vettura con cui sarebbe stato trasportato il corpo, una Volkswagen Golf, sono stati messi sotto sequestro per i vari accertamenti  da parte delle forze dell’ordine.